Johnny Cash e June Carter, ecco come iniziò una delle più belle storie d’amore nel rock

Johnny Cash è stato un grande artista che ha segnato indubbiamente la storia della musica. Per molti anni, però, a occupare le pagine dei giornali è stata anche la bellissima storia d’amore che lo ha legato per tutta la vita a June Carter. Quando ha incontrato June, però, è nato subito un legame speciale che in seguito si è trasformato in amore e ha portato entrambi a mettere fine alle loro precedenti relazioni.

Cash era sposato con Vivian Liberto: la incontrò nel 1951 per la prima volta, quando andò con un suo amico a pattinare sul ghiaccio in una pista durante un congedo dall’Air Force. Johnny in seguito ripartì per continuare il suo addestramento militare ma con Vivian iniziò una fitta corrispondenza e queste lettere sono state poi pubblicate dalla donna molti anni dopo. Si frequentavano da sole tre settimane quando lui fu poi inviato nella Germania dell’Ovest con l’esercito americano. Quando tornò sposò Vivian: era il 7 agosto del 1954 e i due convolarono a nozze in una chiesa cattolica di San Antonio, in Texas, sebbene lui fosse di fede protestante. Nel 1961 la famiglia si trasferì in California: nel frattempo, Johnny aveva intrapreso la carriera musicale e i suoi impegni avevano già causato i primi problemi a casa con sua moglie. Nonostante questo, il matrimonio continuò fino al 1966, quando divorziarono; dalla loro unione nacquero quattro figli, Rosanne, Kathy, Cindy e Tara.

In realtà, anche June aveva già un marito quando conobbe Johnny: si chiamava Carl Smith e lo aveva sposato nel 1952, per poi divorziare nel 1956. Con lui ebbe una figlia, Carlene; la sua seconda figlia, Rosie, invece, nacque dalla sua unione con Edwin “Rip” Nix, con il quale si sposò nel 1957, per poi divorziare nel 1966, nello stesso anno in cui anche Johnny e sua moglie si lasciarono definitivamente.

Come riporta express.co.uk, Johnny e June si incontrarono per la prima volta nel 1955 al Grand Ole Opry: ben presto iniziarono a fare dei tour insieme, lui come artista solista, lei come componente del gruppo The Carter Family. Tutto questo accadeva nei primi anni ’60: con il tempo, i due artisti si avvicinarono molto e tra di loro nacque un sentimento. Dopo 13 anni dal loro primo incontro, il 22 febbraio del 1968, Johnny chiese a June di sposarlo, durante un’esibizione live in Ontario. Il matrimonio fu celebrato il primo marzo del 1968 in Kentucky e il loro unico figlio, John, nacque il 3 marzo del 1970. Johnny divenne anche il patrigno delle prime due figlie di June che vivevano con loro.

I due erano profondamente innamorati: “Non riesco a ricordare nulla di ciò di cui parlammo durante il nostro primo incontro, se non i suoi occhi – scrisse in seguito June nelle note del box set di Johnny uscito nel 2000 con il titolo Love, God, Murderquegli occhi neri che brillavano come due pietre di agata… aveva un controllo sulle sue performance che io non avevo mai avuto prima. Bastavano una chitarra, un basso e la sua presenza affabile per far diventare suoi ammiratori tutti, non solo me, ma un intero pubblico”.

Johnny e June continuarono a lavorare insieme per anni e si sostennero a vicenda anche nei momenti più bui delle loro vite, come quando lui dovette affrontare il problema della dipendenza dalle droghe. La coppia non si separò mai fino al 2003, quando a dividerli fu la morte. June morì a maggio ma Johnny non resistette a lungo senza di lei: morì solo tre mesi dopo, a settembre. Ancora oggi la loro storia d’amore è considerata tra le più belle e le più romantiche della storia della musica.

Fonte : Virgin Radio