La Roma ha effettuato 6 sostituzioni contro lo Spezia: l’errore costa la sconfitta a tavolino

La Roma ha effettuato 6 sostituzioni, invece di 5, negli ottavi di finale di Coppa Italia contro lo Spezia. Un errore imperdonabile per i giallorossi dato che il regolamento prevede cinque cambi in tre slot, escluso l’intervallo, e concede un quarto spazio per le sostituzioni in caso di tempi supplementari. Lo spazio nell’extra time però non può essere sfruttato per una sesta sostituzione e l’arbitro non può intervenire in casi come questo. A questo punto il giudice sportivo dovrà decidere se omologare il 2-4 dell’Olimpico sul campo in favore dello Spezia o infliggere, come da regolamento, lo 0-3 a tavolino contro la Roma.

Un altro errore da parte del club giallorosso che fa seguito a quello relativo al caso Diawara contro il Verona nella prima giornata di campionato. A fine partita il tecnico Fonseca sull’argomento: “Sicuramente qui c’è un problema” sottolineando con rammarico come sia stata preso male dal tecnico e dalla dirigenza l’ennesima svista da parte della Roma per quanto concerne i regolamenti federali.

La Roma può perdere la partita a tavolino per aver effettuato 6 sostituzioni

Il pasticcio della sesta sostituzione è arrivato dopo la doppia espulsione di Mancini e Pau Lopez, con Fonseca che ha mandato subito in campo il secondo portiere Fuzato al posto di Cristante e poi Ibanez per Pedro. Proprio quest’ultimo cambio sarebbe stato fatale. Anche lo stesso Lorenzo Pellegrini era dubbioso. Il capitano giallorosso è stato infatti l’unico ad accorgersi del possibile errore nonostante le rassicurazioni dalla panchina. 

Quella fatta dalla Roma è una vera e propria violazione del regolamento della Figc che infatti prevede cinque cambi in tre slot, escludendo l’intervallo tra i tempi, e concede la possibilità di un quarto spazio per le sostituzioni in caso di tempi supplementari. Questo spazio però non può essere sfruttato per effettuare una sesta sostituzione. Il testo è infatti chiarissimo sulle sostituzioni nei tempi supplementari: “Solo nel caso in cui al termine dei tempi regolamentari siano stati sostituiti meno di cinque calciatori”.

L’Ifab (L’International Football Association Board) ha però deciso di lasciare aperta la possibilità di una sesta sostituzione ma solo su decisione degli organizzatori del torneo. Cosa che per quanto riguarda la Coppa Italia non è consentita e dunque non è assolutamente prevista.

Fonte : Fanpage