Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente “al telefono”

Il supplì di 180 grammi pizzeria romana. Foto dalla pagina Facebook della pizzeria di Centocelle

Insieme alla pizza rossa, quella bassa, sugosa e golosa, è lui l’indiscusso simbolo dello street food romano. Riso, pomodoro, parmigiano, panato e fritto: sua maestà il supplì.

Il fritto romano per eccellenza (non c’è crocchetta o fiore di zucca che tenga). Un nome che vanta una lunga tradizione, venduto inizialmente per strada e oggi presente in qualsiasi pizzeria, dalla pluripremiata alla più sconosciuta della città, ma che non è un’idea dei romani.

Il termine supplì, infatti, sembra derivi dal francese “surprise”. Proprio il suo effetto sorpresa (dato dalla mozzarella che fila nel momento in cui il supplì viene aperto) ha dato il nome alla leccornia fritta tutta romana. Un nome che sembra sia nato durante l’occupazione napoleonica di fine Settecento, sarebbero stati proprio i soldati francesi, per primi, a chiamare così il famoso fritto a base di riso e pomodoro.

Pizza a domicilio e take away: gli indirizzi migliori della Capitale (zona per zona)

Poi surprise è diventato surprisa, supprisa, supprì e per finire “supplì”, un nome che non ha più subito variazioni. 

Ad oggi il supplì per i romani è una libidine assoluta, da mangiare a pranzo, a cena, ma anche a merenda, a colazione e in qualsiasi momento della giornata. Purché abbia una caratteristica, imprescindibile: sia un “supplì al telefono”. Tutti i romani dovrebbero sapere cosa si intende chiamandolo così, per chi fosse ignaro, sottolineiamo che per “al telefono” si intende quel supplì realizzato a regola d’arte che, una volta aperto, forma un sottile filo di mozzarella filante che unisce le due metà.

Vietato mangiarlo con forchetta e coltello: solo le mani possono rendere onore al supplì. Premessa d’obbligo fatta, andiamo ora a scoprire quali sono i migliori supplì della Capitale. C’è da leccarsi i baffi:

Supplizio

Siamo a Trastevere in uno di quei posti a Roma dove il supplì è un’istituzione. Bottega di cibo di strada, Supplizio ha come padrone di casa nientedimeno che Arcangelo Dandini. Qui il famoso chef romano ha dato massima espressione al supplì. Dalla versione classica a quelle più romane (cacio e pepe, carbonaro, amatriciano, sugo di coda). Croccante, filante, sugoso, a questo supplì non manca proprio nulla.

Supplizio si trova in via dei Banchi Vecchi 123 e in via dei Coronari 25.

La casa del supplì

Non vi era nome più azzeccato per una pizzeria a taglio che offre ai romani uno dei supplì più buoni della Capitale. Dal classico a quello cacio e pepe, il prezzo è contenuto (massimo 1,50 euro) e regala grandi soddisfazioni a clienti abituali e nuovi. Questo il supplì da non perdere in zona Sam Giovanni.

La casa del supplì si trova in piazza Re di Roma 20.

180 grammi pizzeria

Piccola pizzeria in zona a Centocelle ma che a Roma è sulla bocca di tutti per la sua pizza rigorosamente romana, certamente, ma anche per i suoi strabilianti supplì. Parliamo di 180 grammi pizzeria, dove il supplì al telefono non ha difetti ed è squisito. E, per chi vuole osare con qualcosa di simile, fritto, e ancora più romano, da non perdere i sampietrini, dei cubi fritti ripieni di tonnarelli cacio e pepe, lasagna, coda alla vaccinara e altri ingredienti romani doc. 

180 g pizzeria romana si trova in via Tor de Schiavi 53.

Sbanco

I supplì di Sbanco sono da lode. Siamo in zona Appio-Latino nella pizzeria di Stefano Callegari e Marco Pucciotti dopo il fritto è un’arte e dove la scelta di supplì è una delle più ricche della Capitale. Supplì al telefono (riso, pomodoro, soffritto, mozzarella, parmigiano e basilico), Supplì al ragù della Domenica (riso, ragù di manzo, pomodoro, soffritto, basilico, prezzemolo, pepe, mozzarella, parmigiano e pecorino), Supplì carbonara (riso, guanciale, uovo, pepe nero e pecorino), Supplì prosciutto & fichi (riso, prosciutto crudo, guanciale, fichi, cipolla e pepe nero), Supplì scarola e alici (riso, scarola, olive, capperi, alici, fiordilatte), Supplì ajo e ojo e sempre nuove idee dietro l’angolo.

Sbanco si trova in via Siria 1.

Sancho

Ci spostiamo leggermente da Roma, perché è a Fiumicino uno dei supplì più buoni a pochi chilometri da Roma che valgono assolutamente il viaggio, non solo per una piacevole passeggiata lungo mare. Da Sancho – pizzeria a taglio tra le più riconosciute del Lazio – il supplì è impeccabile. Classico, alla sorrentina, cacio e pepe con le cozze, alle mazzancolle locali, tracina e olive, supplì di pasta e persino supplì al panettone (una versione assolutamente originale del tipico dolce natalizio).

Via della torre clementina 142A, Fiumicino.

Fonte : Roma Today