L’infermiere che ha vaccinato abusivamente la moglie

Redazione 17 gennaio 2021 07:49

Un infermiere che lavora in provincia di Pavia ha fatto vaccinare contro il coronavirus abusivamente la moglie pensionata sottraendo una fiala a quelle destinate al personale sanitario dell’ospedale in cui lavora. La storia è stata raccontata dalla Provincia Pavese ed è accaduta a Voghera, dove il nosocomio e l’Asst locale hanno annunciato un provvedimento disciplinare nei suoi confronti e una causa per danno d’immagine. 

Secondo il racconto del quotidiano l’uomo ha portato la donna all’ospedale domenica scorsa approfittando della presenza ridotta di personale e l’ha vaccinata. Proprio il giorno precedente 40 colleghi erano stati rimandati a casa perché le dosi scarseggiavano. L’agenzia di stampa Ansa racconta che la coppia è in arrivata in ospedale la mattina di domenica 10 gennaio. L’ambulatorio di Urologia è il luogo scelto dalla direzione per vaccinare il personale sanitario: a Voghera le vaccinazioni di medici e infermieri verranno completate lunedì prossimo. Probabilmente l’infermiere pensava di poter agire indisturbato, con pochi colleghi in giro e impegnati in altre attività: ha preso la dose dal frigorifero, ha vaccinato la moglie e poi l’ha registrata nell’apposito registro dell’ospedale. Ma qualcuno l’ha visto mentre stava vaccinando la moglie ed ha avvisato il sindacato Fials che ha informato del fatto i vertici di Asst. Michele Brait, direttore generale dell’Azienda socio-sanitaria, ha ricordato che “non è consentito ai dipendenti vaccinare i propri congiunti”, stigmatizzando il comportamento di “un individuo che rovina il buon lavoro fatto finora e offende tutti i colleghi”. 

Zona arancione e rossa: cosa cambia da oggi 17 gennaio in dodici regioni

Fonte : Today