Il sindaco-medico del Foggiano ucciso dal covid

AGI – È morto, dopo aver contratto il covid, il sindaco-medico di San Nicandro Garganico, nel Foggiano. Il primo cittadino, Costantino Ciavarella di 65 anni, si è ammalato dopo aver visitato un suo paziente. Ciavarella era stato ricoverato in ospedale a San Severo anche se nei primi giorni aveva risposto bene alle terapie.

La morte del sindaco ha colpito tutta la comunità di San Nicandro Garganico. Numerosi anche i messaggi di cordoglio giunti da sindaci e amministratori di altri Comuni della provincia. Ciavarella, ricordano i suoi colleghi, era un medico di famiglia e un primo cittadino, “dunque un uomo doppiamente in trincea nella lotta alla pandemia”.

“A titolo personale, ed in rappresentanza e dell’Associazione Italiana Ospedalità Privata della Puglia, formulo le mie condoglianze ed esprimo la mia vicinanza alla famiglia”, afferma Potito Salatto, presidente del Gruppo Salatto e dell’Associazione italiana ospedalità privata della Puglia.

“È una notizia – continua Salatto – che ci lascia sgomenti. La sua scomparsa allunga purtroppo la lista dei colleghi vittime di un virus che continua ad essere feroce e crudele e ferisce ciascuno di noi, a cominciare dalla comunità di San Nicandro Garganico”.

Fonte : Agi