Bologna, locali aperti per protesta: in 50 in una pizzeria, cori verso la polizia che li identifica

Erano circa 50 le persone sedute ai tavoli della pizzeria “Regina Margherita” di Bologna, intente a consumare una pizza quando gli agenti di polizia sono entrati nel locale per identificare i presenti e rilasciare un verbale al gestore. Le forze dell’ordine sono stati accolti da cori e toni piuttosto alti dai clienti, alcuni dei quali si sono rifiutati di fornire le proprie generalità.

Il gestore del locale: Rimarremo aperti anche sabato e domenica

La pizzeria era una delle tante attività commerciali che hanno aderito, a Bologna, come nel resto d’Italia, all’iniziativa “Io Apro 1501”, una protesta nata sui social che ha visto coinvolti ristoranti, bar e pizzerie che sono stati invitati ad accogliere nuovamente nei propri locali i clienti. Un modo per dire basta alle restrizioni dei Dpcm per far fronte all’epidemia di Covid-19. E così all’interno della pizzeria Regina Margherita di via Santo Stefano, in centro a Bologna, venerdì 15 gennaio, c’erano quasi cinquanta persone a cena, le quali hanno reagito all’intervento degli agenti prima negando in alcuni casi di fornire i propri documenti, poi con cori e rivolgendosi con toni piuttosto accesi nei confronti delle forze dell’ordine.

Siamo disposti anche a prendere un verbale a sera

“Libertà, libertà”, hanno gridato alle forze dell’ordine alcuni clienti accusandoli di aver fatto irruzione nel locale in venti. Il gestore ha ricevuto un verbale, in attesa di ulteriori possibili misure, mentre i clienti non identificati tramite documento saranno individuati anche grazie alle riprese fatte durante l’intervento dagli stessi agenti: tutti nei prossimi giorni riceveranno direttamente a casa una contravvenzione. Il gestore del locale ha assicurato che rimarrà aperto anche nei prossimi giorni: “So che potrebbero tornare gli agenti di polizia ma noi ce la mettiamo tutta insieme ad altri colleghi – spiega a Fanpage.it l’uomo – noi siamo disposti anche a prendere un verbale a sera, ma andiamo avanti”

Fonte : Fanpage