Violenze sessuali sulla nipote minorenne: arrestato 60enne a Benevento

Violenza sessuale sulla nipote minore di 16 anni: questa l’accusa nei confronti di un uomo di 60 anni di Benevento, che quest’oggi è stato arrestato dagli agenti della Squadra Mobile sannita, dopo una lunga indagine della Procura della Repubblica di Benevento. Il giudice per le indagini preliminari ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti dell’uomo, che si trova ora dietro le sbarre a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Le indagini sono partite diversi anni fa: da quanto è emerso, l’uomo a partire da giugno 2016 ed almeno fino a novembre 2018 avrebbe avuto una lunga serie di comportamenti sfociati in gravi violenze sessuali, tanto che la stessa nipote di sedici anni era rimasta affetta da sindrome da stress post traumatico, al punto tale da avere incubi notturni e crisi respiratorie fino addirittura ad autoinfliggersi lesioni corporali in serie. Un disturbo che è stato anche accertato durante le indagini preliminari da un consulente tecnico nominato dal pubblico ministero. Fondamentali anche le versioni fornite dalla madre della minore e da altre persone informate sui fatti, nonché un incidente probatorio tenutosi a febbraio 2020, poco prima del lockdown dovuto all’esplosione della pandemia da Coronavirus. Al termine delle indagini sono così scattate le manette per l’uomo, che è ora gravemente indiziato di violenza sessuale aggravata ai danni della nipote di sedici anni. E così questa mattina, una volta firmata dal giudice per le indagini preliminari presso la Procura della Repubblica del Tribunale di Benevento, gli agenti della squadra mobile hanno fatto scattare le manette.

Fonte : Fanpage