Canterano, la frana isola i comuni: ipotesi ponte militare per superare la strada crollata

Un ponte modulare per superare la strada crollata e così rimettere in connessione i comuni rimasti in parte isolati dopo la frana di Canterano, sulla via Empolitana. E’ questa l’ipotesi alla quale si lavora per ripristinare la viabilità della zona bruscamente interrotta dal cedimento dello scorso 4 gennaio.

Frana Canterano, comuni isolati: ipotesi ponte militare

Da quel giorno traffico deviato sulla strada secondaria con i disagi a pesare sul trasporto pubblico, sugli scuolabus e sui mezzi di soccorso rimasti orfani del collegamento diretto verso l’ospedale. “Un disatro assoluto con il tragico isolamento di due comunità” – aveva sottolineato il sindaco di Rocca Canterano, Fulvio Proietti. 

Frana Canterano, si lavora a ripristino via Empolitana: “Bisogna fare presto, comunità isolate” 

Così dopo la frana bisogna fare in fretta. Immediato l’intervento della Città metropolitana che, grazie alla stretta collaborazione con la Prefettura di Roma, ha ottenuto un sopralluogo del Genio militare per offrire una temporanea soluzione al problema. “Lunedì i tecnici militari – ha fatto sapere la vicesindaca della Città Metropolitana, Maria Teresa Zotta – saranno sul posto per valutare la possibilità di installare un ponte modulare da parte di un Reparto specializzato del Genio al fine di consentire, pur con senso unico alternato nel tratto,  il superamento della frana e il ripristino del collegamento tra i Comuni interessati”. 

Strada crollata e comuni isolati: “Enorme difficoltà per i cittadini di quelle zone”

Si tratterà probabilmente di un ponte Bailey, una struttura metallica modulare utilizzata in genere nell’ambito militare e riadattata per l’uso civile in tantissime situazioni simili a quelle della frana di Canterano . 

“Una valutazione che spero sia praticabile alla luce dell’enorme difficoltà che stanno vivendo i cittadini di quelle zone. La Città metropolitana di Roma, vicina ai Comuni che sono stati colpiti duramente dalle condizioni metereologiche di queste settimane, – ha concluso Zotta – lavora con azioni concrete e tempestive”.

Fonte : Roma Today