Mister Paura presenta Letto N. 6, l’horror sociale con Carolina Crescentini

Letto N. 6, l’horror di Milena Cocozza, tra fantasmi e maternità

Mister Paura cambia casa. L’ineffabile  indagatore dell’incubo dal coté Steampunk si trasferisce nei prestigiosi studi di Sky. In un  fantasmagorico caledoscopio di occhi, creati dalla scenografa Barbara Gani, coadiuvato da una troupe straordinaria e da Patrizia. portentosa truccatrice, il nocchiero del brivido, grazie alla regia di Simone Del Vecchio, alla produttrice Eugenia Attili, al mago del montaggio Maurizio Grillo e alla voce di Emanuela Battista” ci presenta “Letto N. 6” crepuscolare horror di Milena Cocozza in prima tv su Sky Cinema

Certi bambini non ti fanno dormire, ti tengono sveglio in un’epifania malata di sensi di colpa e rimorsi. Soprattutto se occupano il Letto n. 6. Perché in certi ospedali, il dolore resta appeso alle pareti. Perché certi fantasmi uccidono il sonno.  Come diceva William Faulkner: “Il passato non è morto e sepolto. In realtà non è neppure passato“.

Così Il film di Milena Cocozza, prodotto dai Manetti Bros, ci trasporta in un incubo in corsia che ti fa perdere la testa. Un labirinto di suoni e visioni sullo sfondo di una Roma millenaria, minacciosa, perversa.   Bianca come il camice che indossa e il nome che porta. Carolina Crescentini, novella Arianna tenta di trovare l’uscita di questo dedalo. Tra maternità negate e riflessi di morte, è rischioso profanare l’eterno riposo di chi non è più.

Certo, non ci sono buoni o cattivi in questo horror in cui la società con le sue regole pare il vero assassino. La realtà, spesso e volentieri, ti manda ai matti.

E infine verrà la morte è avrà i tuoi occhi. E saranno bianchi, come nel film il Villaggio dei dannati

Così. con effetti speciali piacevolmente artigianali e le musiche curate da Motta, Letto n.6 ci culla sulle note di una ipnagocica ninnananna. Ma attenzione, il sonno della ragione genera mostri:

“Vieni sonno vieni, vieni che questa è l’ora. Prendi il mio bambino, portalo via con te

Vieni sonno vieni, vieni e  non tardare con questa ninna ninna portalo via con te”

Fonte : Sky Tg24