Andrea Pennacchi ricoverato per Covid: “Attaccato ad una macchina ma respiro”

Tramite un messaggio pubblicato su Twitter l’attore Andrea Pennacchi fa sapere di aver contratto il coronavirus e di essere stato ricoverato per le complicanze della malattia. Tre settimane fa, infatti, era risultato positivo dopo un controllo ed era stato portato in ospedale in seguito all’aggravarsi delle sue condizioni. Dopo un lungo silenzio, però, è tornato a dare qualche notizia sul suo conto tramite social.

Migliorate le condizioni di salute

Le condizioni dell’attore padovano erano particolarmente gravi e, infatti, non si avevano sue notizie da ben tre settimane. Pennacchi, poi, pare abbia reagito alla terapia recuperando pian piano le forze, ma continua ad aver bisogno dei macchinari per poter respirare, come ha comunicato lui stesso su twitter scrivendo: “Taca na machina, ma respiro”. Un messaggio chiaro scritto con il tentativo di informare chi lo segue e si è preoccupato per le sue condizioni di salute. I più affezionati fan di Propaganda Live, dove intrattiene la rubrica Tele Pojanistan, seguito da un lungo silenzio anche sugli altri social, avevano fatto temere il peggio.

Carriera tra cinema e tv

Andrea Pennacchi è un noto interprete del cinema e della televisione italiana. Lo abbiamo visto di recente ne “L’incredibile storia dell’ Isola delle Rose” dove interpretava il padre di Elio Germano e, tra le più recenti produzioni, lo abbiamo visto accanto a Paola Cortellesi, nella serie crime di Sky Atlantic: “Petra”, dove interpretava il vice ispettore Antonio Monte. Tanti sono i ruoli da lui interpretati nel corso della sua carriera, sia per la televisione che per il cinema, ma una sua grande passione è sempre stata il teatro, dove ha lavorato in qualità di assistente alla regia, cimentandosi nella scrittura di spettacoli teatrali che lo hanno poi portato alla notorietà.

Fonte : Fanpage