Valtellina in sicurezza per gli amanti della neve

In ogni zona della Valtellina ci sono tracciati adatti a tutti, dai principianti ai più esperti, con particolare attenzione ai bambini. Nei comprensori è possibile infatti trovare attrezzature, scuole specializzate e maestri di sci che, grazie alle loro molteplici specializzazioni, sono a disposizione per lezioni private o corsi in gruppo.

Alla luce della Luna – La Valtellina è la meta ideale anche per chi vuole godersi la neve in tranquillità, o con in famiglia. Con le ciaspole, per esempio, si può esplorare la natura innevata e divertirsi a riconoscere le impronte lasciate dagli animali. Diverse sono le opportunità per godersi un’escursione con le racchette da neve, anche durante la notte con la luna che rende ancor più magica l’esperienza: Madesimo, la salita da Campo Moro fino all’Alpe di Campagneda in Valmalenco, lungo la quale si può ammirare la cima del Pizzo Scalino; i boschi di Livigno o il silenzio invernale del Parco Nazionale dello Stelvio.

Come in Alaska – Anche in Valtellina, come in Alaska, si corre sulle slitte trainate dai cani Husky. Lo sleddog è un’emozione da non perdere che si può vivere presso il Centro Italiano Sleddog Husky Village (in località Arnoga in Valdidentro). Per godere di paesaggi unici in tutta comodità, basta salire a bordo del Trenino Rosso del Bernina, patrimonio Unesco, e lasciarsi guidare in un viaggio unico tra le Alpi.

Sci di fondo – A Santa Caterina Valfurva, ad attendere gli appassionati degli sci di fondo, c’è la “pista Valtellina”. Da sempre teatro di competizioni internazionali con tracciati agonistici affiancati da diversi percorsi turistici. In Valdidentro la “Pista Viola” offre un percorso complessivo di 25 km con dislivelli non particolarmente eccessivi. Da non perdere, in Valmalenco, la pista che si snoda intorno al suggestivo Lago Palù, quella che da San Giuseppe raggiunge Chiareggio e il circuito a Lanzada, illuminato anche di sera.
In Valchiavenna, invece, si trovano due anelli di circa 5 chilometri: Motta e Campodolcino. Due tracciati suggestivi, immersi nella natura, completamente liberi e gratuiti.

Neve “estrema” – Per chi vuole aggiungere un po’ di adrenalina, la Valtellina propone anche attività snow extreme. Ad esempio in Valle Spluga, a pochi chilometri da Madesimo, ci si può misurare con lo snowkite (kite surf più snowboard): uno sport giovane che sfrutta il vento, grazie al quale si prova l’ebrezza del volo. Il freeride, discesa divertente e affascinante, è un’altra alternativa extreme. Diverse le località in cui divertirsi a surfare sulla neve e tra queste, Livigno che ogni anno viene anche scelta da centinaia di atleti di fama internazionale per la loro preparazione atletica. È uno dei punti di forza che permetteranno a Livigno di ospitare le discipline di snowboard e freestyle alle Olimpiadi di Milano Cortina 2026.

Per maggiori informazioni: www.valtellina.it 

Fonte : TgCom