Serenissima, bloccato insediamento nel parco archeologico

Prima la diretta Facebook, poi l’allerta alla Polizia locale di Roma Capitale: nella mattina di sabato, Fratelli d’Italia ha impedito la costruzione di un insediamento abusivo all’interno del parco archeologico della Serenissima, ubicato tra il IV e il V municipio. “Continueremo a vigilare e sollecitare lo sgombero e l’abbattimento di tante baracche per restituire la vasta area alla collettività” ha detto Francesco Figliomeni, vice presidente dell’assemblea capitolina e consigliere di Fratelli d’Italia.

“Abbiamo tempestivamente sollecitato l’intervento della Polizia Locale che è sopraggiunta in massa per bloccare i lavori grazie all’impegno, oltre che del comandante Botta, soprattutto dell’ex comandante generale Di Maggio e del comandante del V gruppo De Sclavis, che pur non essendo competente territorialmente ha messo a disposizione alcune pattuglie” ha spiegato ancora Figliomeni.

Nei giorni scorsi, il gruppo Fratelli d’Italia aveva denunciato la costruzione di altri accampamenti a poche centinaia di metri dal parco archeologico “Che si sta estendendo a vista d’occhio nell’area dove è previsto uno stanziamento di oltre 6 milioni di euro che il Comune doveva farsi dare dalle ferrovie quale compensazione delle opere Tav, pratica totalmente ferma in questi 5 anni per colpa dell’immobilismo della giunta Raggi” ha concluso Figliomeni.

Fonte : Roma Today