Marconi, al via i lavori: “Il nuovo mercato sarà pronto entro un anno”

Si vede la luce alla fine del tunnel. Sono partiti i lavori, in via Cardano, che porteranno alla trasformazione del vecchio mercato. 

L’avvio dei lavori

Demoliti i quattordici box ormai privi di licenza, sono stati trasferiti i ventinove banchi restanti, in via Brunacci ed in via Macaluso, dunque nelle aree adiacenti all’ex mercato. Adesso, assegnata la gara, possono finalmente partire i lavori.

Un’attesa durata 10 anni

“Finisce un lungo travaglio che perdura da oltre dieci anni e che porterà benefici di decoro al quartiere e un luogo sicuro e decoroso dove gli operatori del mercato potranno svolgere le loro attività” ha commentato Mario Torelli, già presidente del Municipio XI ed attualmente delegato della Sindaca nel territorio.
A salutare l’attesa consegna dell’area alla ditta incaricata di realizzare il nuovo mercato, si è presentata anche la Sindaca Raggi. “Il progetto – ha spiegato Mario Torelli – prevede anche un’area a parcheggio per gli stessi operatori del mercato ed una piazzetta al centro del mercato per fini sociali”.

Il tempo perso

La sistemazione dell’area, che sarà trasformata in un moderno plateatico, era attesa quindi da oltre una decade. “Finalmente sembra partire il cantiere. Ricordo che la gara fu fatta e conclusa nel 2015 dalla mia amministrazione, quindi pur esprimendo soddisfazione – ha commentato il democratico Maurizio Veloccia,  presidente del Municipio XI tra il 2013 ed il 2015 – constato come la Sindaca Raggi ha per tre anni tentato di bloccare questa opera, e poi ne ha fatti passare altri due per avviarla, proprio sotto campagna elettorale”.

Il nuovo look 

Per apprezzare il risultato di quest’intervento, però, sarà necessario andare ben oltre le elezioni. La durata del cantiere, infatti, è stata fissata in 365 giorni consecutivi. Bisognerà aspettare quindi un altro anno per valutare quale impatto avrà il nuovo mercato su via Mario Cardano. Di certo, nessuno sentirà l’assenza delle tante saracinesche dei box che, per troppo tempo, sono rimaste abbassate.

Fonte : Roma Today