Paura e delirio a Washington: le immagini terrificanti dell’assalto al Congresso USA

Il 6 Gennaio 2021 il Campidoglio degli Stati Uniti è diventato il teatro di un’insurrezione: una folla di sostenitori del presidente Donald Trump ha violato la sicurezza dell’edificio e fermato le procedure di certificazione della sconfitta di Trump e dell’elezione di Joe Biden.

La bandiera della campagna Trump è stata sventolata dalla galleria del Campidoglio, e una bandiera confederata è stata spiegata fuori dalla Camera del Senato. È stato fatto uso di gas lacrimogeni nella rotonda del Campidoglio. Il bilancio provvisorio prevede 4 morti e 52 arresti. 

IL FUTURO. UNO SGUARDO ATTRAVERSO IL TELESCOPIO DELL’OTTIMISMO

Il futuro. Uno sguardo attraverso il telescopio dell’ottimismo

Sia repubblicani che democratici hanno esortato Trump a ordinare ai protestanti di smettere. L’ex capo di gabinetto Mick Mulvaney ha dichiarato in un tweet: “Il messaggio del Presidente non è sufficiente. Può fermare tutto questo e lo deve fare ora. Deve dire a queste persone di andare a casa”.

Anche Biden, in un discorso a tutta la nazione, ha esortato Trump a mettere fine a questa situazione. “Tutto il mondo ci sta guardando”, ha affermato Biden.

I legislatori si sono isolati per proteggersi dai manifestanti, che circolavano liberamente nei corridoi, rompendo finestre e distruggendo i beni della struttura. La polizia di Washington afferma di aver risposto a segnalazioni di bombe artigianali in tutta Washington D.C.. Il New York Times riporta che è stata attivata l’intera Guardia Nazionale. Il vicepresidente Mike Pence, pronto a certificare il voto del mese di Novembre, era in un luogo segreto.

Il Campidoglio è già stato teatro di violenze, nella sua storia. Era l’obiettivo delle bombe dell’11 settembre, ma l’aereo di linea dirottato che stava volando nella sua direzione si è invece schiantato nelle campagne della Pennsylvania. Nel 1971, il gruppo antibellico the Weather Underground ha fatto esplodere una bomba dalla parte del Senato del Campidoglio, causando centinaia di migliaia di dollari di danni, ma nessuna vittima. Nel 1954, quattro nazionalisti portoricani armati hanno sparato dalla galleria della Camera, ferendo cinque membri.

Fonte : National Geographic