Trastevere, lotta allo spaccio: pusher morde agente per evitare l’arresto

La lotta allo spaccio di stupefacenti, il controllo del territorio e la vigilanza sul rispetto delle normative anti-Covid, così come disposto con apposita ordinanza emessa dal Questore Esposito.

Nella giornata del 4 gennaio gli agenti del commissariato Trastevere hanno arrestato, in due episodi distinti un 33enne romano, e un nigeriano di 28 anni: il primo, durante un mirato servizio di polizia giudiziaria, è stato sorpreso a bordo della propria auto con alcuni grammi di cocaina; poi durante la perquisizione domiciliare è stata trovata altra cocaina e dell’hashish.

Il secondo arrestato è accusato invece di furto aggravato, violenza, lesione e resistenza a Pubblico Ufficiale: nello specifico, il 28enne raggiunto dai poliziotti dopo un lungo inseguimento per i vicoli del rione, ha morso uno degli operanti provocandogli una profonda lacerazione ad un dito.

I due arresti sono solo gli ultimi di un’incessante attività portata avanti dal commissariato diretto da Maria Placanica. Negli ultimi mesi sono stati sequestrati più di 2 kg di droga  e circa 52 mila euro; 12 le persone arrestate e 64 denunciate in stato di libertà.

Fonte : Roma Today