Maltempo a Roma, notte di pioggia e vento: danni, allagamenti e rami caduti, tutte le notizie

L’ondata di maltempo non dà tregua. Come previsto dall’allerta meteo di livello “arancione” lanciata ieri dalla Protezione civile, pioggia e vento forte non si placano in città da oltre 12 ore. La Capitale, nel giorno dell’Immacolata, si è svegliata sotto l’acqua, e già si registrano i primi danni. 

Danni a Ostia

Sul litorale, durante la notte, il vento forte ha distrutto le cabine dello stabilimento balneare La Vecchia Pineta di Ostia. Parte delle strutture sono finite in strada. Sul posto gli agenti della Polizia locale, che hanno subito chiuso il lungomare dal Canale dei Pescatori a Piazza dell’Aquilone, per consentire il ripristino delle condizioni di sicurezza per la circolazione e il transito delle persone. Sul posto anche volontari del gruppo Protezione Civile The Angels. Sempre a Ostia, in via Piola Casella, un albero caduto ha danneggiato cinque macchine parcheggiate sulla strada. 

Allagamenti e alberi caduti 

Decine gli interventi da questa mattina legati al maltempo. Un albero è caduto in via Appia Nuova, all’altezza di Villa Lazzaroni: due i veicoli danneggiati, nessun ferito. Pattuglie del VII Gruppo Appio della Polizia Locale sono intervenute sul posto. Il tratto di strada in direzione del Grande Raccordo Anulare è stato chiuso.  

Interventi anche in via della Maglianella causa allagamento, via di Porta Medaglia, via Palmiro Togliatti altezza via Prenestina e via della Magliana altezza Gra. 

Tevere a rischio esondazione

Sorvegliato speciale di quest’ondata di maltempo è proprio il fiume Tevere. L’apposito reparto della Polizia Locale, con l’ausilio dei gruppi territoriali, ha potenziato i servizi di controllo lungo gli argini del fiume, per consentire la messa in sicurezza degli accessi alle banchine da possibili esondazioni, come disposto dalla Protezione Civile. Verifiche hanno riguardato anche la stabilità di tutti gli ormeggi dei galleggianti, per evitare il trasporto dalla corrente. È di ieri l’evacuazione di circa 70 persone, tra senza fissa dimora e ospiti a bordo dei galleggianti, a causa dei rischi connessi alla piena del fiume. 

Per via delle precipitazioni temporalesche un’imbarcazione si era distaccata dalla riva e stava prendendo il largo e solo grazie ad alcuni agenti del Reparto Tutela Fluviale dei caschi bianchi è stato possibile assicurarlo con una cima, per evitarne la deriva, in attesa dell’intervento dei Vigili del Fuoco. Sono in atto oggi ulteriori verifiche da parte delle pattuglie sugli accessi alle golene dei due fiumi e Aniene. Controlli che sono andati avanti per tutta la notte.

Una pioggia incessante che va avanti da giorni quella che ha colpito la Capitale. A parte una piccola pausa nel pomeriggio di ieri, temporali e vento forte proseguono senza sosta dallo scorso weekend, quando gli interventi della Polizia locale di Roma Capitale e dei Vigili del fuoco sono stati circa 250 in città. Anche qui strade allagate e chiuse, e anche voragini – vedi in via Latina, zona Alberone – che si sono aperte sotto il peso dei forti rovesci.  

+++IN AGGIORNAMENTO+++

Fonte : Roma Today