Tor Bella Monaca, la Prefettura chiude temporaneamente il bar Moccia

Al termine di serrate indagini dei Carabinieri del Comando provinciale di Roma, è stata disposta la sospensione dell’attività per 7 giorni del Bar Moccia a Tor Bella Monaca, nel quartiere popolare a Est di Roma.

Il blitz è scattato in base all’articolo 100 del Tulps, che prevede la sospensione della licenza di un’attività qualora il locale sia ritenuto abituale ritrovo di persone pregiudicate o pericolose. Al termine delle indagini, la chiusura è stata disposta dal questore di Roma, Carmine Esposito.

“L’operazione di oggi si inquadra in una più ampia strategia delle forze dell’ordine, definita in sede di Comitato provinciale ordine e sicurezza pubblica, presieduto dal prefetto Matteo Piantedosi, già avviata nelle scorse settimane e tesa a presidiare e monitorare i luoghi ritenuti più a rischio per la sicurezza dei cittadini e l’ordine pubblico”, si apprende da fonti della Prefettura.

“La strategia ha iniziato a mostrare i suoi effetti nelle scorse ore, in uno dei quartieri più sensibili al tema della sicurezza e delle influenze dei clan, dove da tempo si concentrano le indagini della Dda di Roma che in passato hanno riguardato membri e affiliati alle famiglie Cordaro e Moccia”.

Fonte : Roma Today