Portuense, il giardino di piazza Lorenzini è off limits: “Hanno vinto incuria e abbandono”

L’area verde di piazza Lorenzini, nel cuore di Portuense, è chiusa al pubblico. Delle transenne sono state sistemate ei due punti di accesso al giardino che, di conseguenza, non è più fruibile.

Il lungo abbandono

“Il parco è impraticabile e versa in condizioni di abbandono da circa un anno e mezzo. Non è possibile che un’area così importante per il quartiere, versi in queste condizioni- ha dichiarato Dario Nanni, consigliere del Municipio VI e presidente dell’associazione Energie Romane – chiederemo che venga riqualificata e riaperta, per tornare a disposizione di Portuense”.

Il degrado dell’area verde

Nel giardino, che si sviluppa al centro d’un importante crocevia viario, sono presenti panchine, gazebo di legno ed una gradinata che lascia pensare sia stato progettato per essere un importante spazio d’aggregazione per il quartiere. Forse nel passato. Oggi infatti  l’immancabile reticolato plastico, il cosiddetto “pollaio”, i rifiuti e le piante infestanti,restituiscono plasticamente l’immagine di uno spazio che ha smesso di essere vissuto. 

La testimonianza della residente

“Quel giardino è dedicato alle vittime del genocidio degli Armeni e basterebbe già questo per far sentire l’amministrazione in dovere di prendersene cura. La realtà è che, progressivamente, questo giardino è stato abbandonato – ha spiegato Simona Sanchirico, una residente – e la cosa fa ancora più male perchè potrebbe essere utile a chi abita nel quartiere. E’ un peccato avere un giardino come questo – ha lamentato la cittadina – ma non poterne disporre, senza neppure saperne il motivo”.

I motivi delle transenne

Le ragioni della chiusura sono state chieste al delegato della sindaca nel territorio, l’ex presidente del Municipio XI Mario Torelli. “Passo davanti quell’area verde tutti i giorni ed un paio di mesi fa, vedendola chiusa, ho chiesto al Dipartimento cosa stesse succedendo – ha dichiarato Torelli – il responsabile del verde mi ha spiegato che l’area è stata transennata da due mesi perchè ci sono gradini ed altri arredi che vanno riparati ed è quindi necessario che ne sia fatta la manutenzione”. La speranza, a questo punto,  è che non debba trascorrere troppo tempo prima che sia restituito ai residenti.

Fonte : Roma Today