F1 oggi in tv: orari Gp Sakhir, dove vedere tutto in diretta e in chiaro (Sky e Tv8)

La grande paura per fortuna è alle spalle. Domenica scorsa gli appassionati di Formula 1 hanno tremato non appena hanno visto il fuoco in pista. L’immagine di Romain Grosjean che riesce a salvarsi dalle fiamme è quanto di più bello potessimo sperare. Le parole di ringraziamento della moglie su Instagram, destinate alle persone più care hanno commosso un po’ tutti. Vedere Romain tornare in circuito per salutare i membri del team Haas e gli altri piloti, con soltanto una fasciatura a ricordo dell’incidente, è segno che tutto è finito davvero bene.

La Fia, intanto, ha comunicato che l’indagine  sull’incidente del pilota francese el Gp del Bahrain durerà tra le sei e le otto settimane e implicherà controlli a tappeto sui dispositivi, le strutture e l’organizzazione della sicurezza in pista. Nell’incidente di domenica scorsa la Haas del francese si è infilata sotto il guardrail, si è spezzata in due e si è incendiata intrappolando per fortuna solo per qualche secondo il conducente.  Sarà un’indagine rigorosa che risponderà a tutti i nuovi interrogativi e alle nuove problematiche sollevate.

Tra le buone notizie della settimana l’ingresso di Mick Schumacher in F1 dal 2021. Il figlio del grande Michael debutterà proprio al volante della Haas. Questa settimana può vincere il titolo di campione del mondo della F2.

F1 – Gp Sakhir: l’anteprima del Bahrain bis

Intanto, già in vista di questa seconda gara, denominata Gp di Sakhir, sono state introdotte nuove misure di sicurezza, con altre due file di pneumatici installate davanti al guardrail ricostruito all’uscita della curva tre. 

La gara si svolgerà su un tracciato diverso rispetto a quello di domenica scorsa. Sarà, infatti, sulla configurazione Outer Track del Circuito che è molto più veloce ma più breve tanto che i tempi sul giro sono attesi sotto al minuto.

F1 – Gp Sakhir: il circuito e i favoriti

Rispetto alla configurazione della scorsa settimana viene tagliata via l’intera sezione centrale del tracciato, il secondo settore viene sostituito da due curve veloci e una parte leggermente più lenta.  Si tratta di un giro corto dove le differenze delle vetture saranno minime, soprattutto a centro gruppo. I piloti si aspettano qualifiche trafficate e caotiche, imprevedibili e giocate sul filo dei millesimi.

Anche in vista della gara è difficile fare pronostici. Manca, inoltre, il dominatore del Mondiale Lewis Hamilton che è risultato positivo al Covid-19 con lievi sintomi.

Il sette volte iridato viene sostituito, al volante della Mercedes, da George Russell. Il pilota britannico, che normalmente corre con la Williams e che sarà a sua volta sostituito da Jack Aitken al volante della monoposto del team di Grove, per molti è il favorito numero 1. Senza Hamilton il ruolo di favorito d’obbligo, con tutta la pressione del caso, cade sull’altro pilota ufficiale della Casa di Stoccarda, Vallteri Bottas. Sicuramente vorrà cogliere l’occasione anche Max Verstappen, terzo in campionato, sempre a caccia di possibilità per impensierire le Mercedes. 

Tra gli alti motivi d’interesse la bagarre tra Albon e Perez, con il secondo che spera ancora di convincere la Red Bull a dargli il volante del tailandese per la prossima stagione.

Quest’anno sono tanti i piloti talentuosi da tenere d’occhio pronti a dare spettacolo anche in questo appuntamento.

La Ferrari, dopo la deludente gara della scorsa settimana, vorrebbe vivere un weekend più positivo. La concorrenza sarà agguerrita e la gara da non perdere. Qui di seguito trovate gli orari per non perdere neppure un secondo degli appuntamenti in tv. 

Formula 1 in tv: orario Gp Sakhir, dove vederlo

La diretta sarà su Sky (Sky Uno e Sky Sport F1), mentre per vedere la gara in chiaro bisogna attendere qualche ora per la differita su Tv8.

Sabato 5 dicembre, Qualifiche

ore 18:  diretta su Sky (Sky Uno e Sky Spot F1) e differita su TV8 alle 19:45

Domenica 6 dicembre, Gara

ore 18.10 (Diretta su Sky Uno, Sky Sport F1) differita su TV8 alle 19:10

Fonte : Today