Consumo energetico, il Municipio VIII lancia un monitoraggio nei condomini: “Vogliamo coinvolgere le famiglie”

Piazza Brin: il primo condominio realizzato a Garbatella. Foto d’archivio.

Efficientare i consumi energetici e ridurre i costi in bolletta. Obiettivi condivisibili ma difficili da traguardare se non si è consapevoli degli sprechi che, quotidianamente, si è portati a commettere.

Come migliorare i propri consumi

Quanto costa ad esempio tenere il pc sempre acceso? E quanto incide, sulla bolletta, l’utilizzo che si fa della propria lavatrice? Sono tanti i piccoli interrogativi da cui è possibile partire per migliorare i propri consumi. E, di conseguenza, anche le relative finanze. Per cercare di rispondere a queste domande, Legambiente ha lanciato la campagna Civico 5. E’ rivolta ai condomini ed è stata abbracciata dal Municipio VIII.

La sfida dell’efficientamento energetico

“Davanti a noi abbiamo una grande sfida per il nostro Paese e la nostra città, quella della rigenerazione urbana – ha ricordato il Minisidaco Amedeo Ciaccheri – Roma ha bisogno di un piano generale straordinario di efficientamento energetico delle abitazioni e degli immobili pubblici. Quel che accadrà grazie a Legambiente sul nostro territorio va proprio in questa direzione. Vogliamo coinvolgere i condomini e le famiglie che si trovano qui – ha spiegato Ciaccheri – per svolgere tutti i monitoraggi esterni ed interni alle abitazioni sul consumo energetico e sulla dispersione dell’energia”.

L’adesione del Municipio VIII al progetto di Legambiente, consentirà a 10 famiglie di aprire le porte delle proprie abitazioni e dei relativi condomini. Questi ultimi saranno interesati “solo per le facciate esterne per analisi termografiche” ha spiegato il Minisindaco. Chi sceglie di partecipare, deve inviare la propria candidatura al sito Civico 5.

Come candidarsi per il monitoraggio

Bisogna compilare una scheda in cui si chiede l’anno di costruzione dell’immobile e nella quale si dichiara la presenza o meno di elettrodomestici da incasso, di modem, della tipologia di caldaia. Si può anche accordare la propria intenzione a partecipare alla “sperimentazione della cassetta dell’acqua” (previo accordo dell’assemblea condominiale) ed anche alla sperimentazione della cosiddetta ozonizzazione della lavatrice. Si tratta, in questo caso, di aprire le porte ad una tencologia che punta ad iniettare ozono per igienizzare e disinfettare gli abiti, senza ricorrere all’acqua calda nè ai detersivi.

L’adesione del Municipio VIII

Ogni famiglia a fine percorso riceverà una scheda di analisi in cui saranno messi in evidenza difetti energetici e ambientali, ma anche suggerimenti e possibilità di riqualificazione. E’ “un progetto che va sostenuto e rafforzato e di cui siamo orgogliosi di far parte, per guardare al futuro avendo idea di un domani diverso e migliore di quel che ci lasciamo alle spalle” ha commentato il presidente Ciaccheri. La riuscita della campagna passa anche per l’adesione delle famiglie del Municipio VIII.

La campagna rivolta ai condomini

Civico 5.0 è la campagna nazionale di Legambiente nata con l’obiettivo di stimolare tutto il mondo che ruota intorno ai condomini. Per farlo parte dall’applicazione di soluzioni che possono  ridurre i costi nel bilancio familiare, ma anche migliorare la qualità di vita, il comfort abitativo e contribuire in modo importante alla lotta contro i cambiamenti climatici.

Fonte : Roma Today