Klopp litiga con un giornalista durante l’intervista in diretta TV

Il Liverpool è sempre primo in classifica in Premier League, ma l’ambiente Reds non è proprio tranquillo. A conferma di ciò, c’è stata la sfuriata di Jurgen Klopp, che ha litigato in diretta tv con un giornalista dopo la partita con il Brighton Howe & Albion, terminata 1-1 e che ha prodotto numerose polemiche.

VAR decisivo in Brighton-Liverpool

Ha avuto la chance di vincere il Liverpool, che però è stato frenato dal VAR in casa del Brighton. Privi di parecchi titolari i ragazzi di Klopp hanno impattato 1-1 contro i ‘Seagulls’, il risultato dà tanti rimpianti. Perché il VAR ha cancellato un gol di Salah e uno di Mané, e l’arbitro ha assegnato due rigori al Brighton, che ha trovato il pareggio al 92′.

Klopp furioso in tv

Considerato tutto, quando si è presentato davanti ai giornalisti in diretta tv, il tecnico era piuttosto nervoso. Ha ricevuto una delle domande che non ha gradito. La prima sui tanti infortuni, il Liverpool sta perdendo giocatori in serie, l’altra invece sul calendario che Klopp ha contestato. Il tedesco insieme a Guardiola preme da anni per un calendario meno intenso in Premier League, soprattutto nel periodo natalizio. In questo caso il tecnico che lo scorso anno ha vinto il campionato in modo trionfale se l’è presa con le televisioni che stabiliscono gli orari delle partite, e in questo caso hanno danneggiato e parecchio, secondo Klopp, il Liverpool:

Siamo abituati alle ascelle, agli stemmi del club e alle dita dei piedi in fuorigioco. Non potrei essere più orgoglioso della mia squadra. Abbiamo faticato nel primo tempo, poi ci siamo organizzati e nella ripresa non abbiamo avuto problemi ma grosse difficoltà di energie nel finale. I gol che abbiamo segnato sono stati eccezionali, ma sono tempi difficili. Questo dev’essere da lezione. Le televisioni hanno scelto il calcio d’inizio alle 12.30 (orario inglese). Giocare mercoledì alle 20.00 e sabato alle 12.30 è davvero pericoloso per i giocatori”.

Fonte : Fanpage