Bruce Lee, eterna leggenda: oggi l’attore avrebbe compiuto 80 anni

Il 27 novembre 1940 nasceva a San Francisco Bruce Lee, uno di quei personaggi destinati a cambiare la storia del cinema. Attore, regista e sceneggiatore, ma anche lottatore e maestro di arti marziali, è riuscito a far dialogare – lui, originario di Hong Kong – l’Oriente e l’Occidente nell’industria di Hollywood.

Avrebbe compiuto 80 anni oggi Bruce Lee, ma se ne è andato troppo presto, nel 1973, a 33 anni non ancora compiuti.

Il suo debutto cinematografico avvenne a Hong Kong ad appena tre mesi, nel ruolo (naturalmente) di un neonato in Golden Gate girl. Da bambino o da adolescente prese poi parte ad altre sedici pellicole, per poi essere notato a 18 anni, grazie a The Orphan, da William Dozier, produttore della serie Batman.

Inizia quindi a lavorare in tv negli Stati Uniti a metà degli anni ’60 in Il Calabrone verde, dando il via a una leggendaria carriera che l’avrebbe portato a interpretare film come Il furore della Cina colpisce ancora (1971) e Dalla Cina con furore (1972).

Nel 1972 Bruce Lee fondò con Raymond Chow la Concord Production, con la quale scrisse, diresse, produsse e interpretò L’urlo di Chen terrorizza anche l’Occidente, nel cui cast c’è anche Chuck Norris.

La morte della star è tuttora avvolta da una coltre di misteri e di sospetti. La causa “ufficiale” è una letale reazione allergica a una pastiglia per l’emicrania, ma l’autopsia rivela una certa superficialità e c’è chi chiama in causa persino la mafia cinese.

Per altri approfondimenti su Bruce Lee, rimandiamo all’incredibile storia dell’incontro con Jackie Chan e al suo ultimo film rimasto incompiuto.

Fonte : Everyeye