Jean Alesi si commuove per il figlio in diretta: “So che non è andato bene”

Jean Alesi è uno dei piloti più amati dai tifosi della Ferrari e da tutti gli appassionati di Formula 1 per la grande passione e la proverbiale grinta che ha sempre messo tutte le volte che è sceso in pista a bordo di una monoposto. E quell’amore e quella grande passione sembrano non averlo abbandonato anche nel ricoprire il ruolo di genitore.

L’ex pilota francese infatti, intervenuto in diretta ai microfoni si Sky Sport durante la prima sessione di prove libere del GP del Bahrain si è commosso parlando del figlio Giuliano che rischia il posto nella Ferrari Driver Academy dopo le brutte prestazioni messe in pista in questa stagione nel Mondiale di Formula 2 che ha visto invece brillare i suoi colleghi del programma giovanile del Cavallino Mick Schumacher, Callum Ilott e Robert Shwartzman ancora in lotta per il titolo e pronti, chi prima e chi dopo, al grande salto in Formula 1.

Jean Alesi  durante la conversazione con Federica Masolin e Davide Valsecchi ha prima parlato di un altro figlio d’arte, cioè di Mick Schumacher ammettendo che fa il tifo per lui e che merita di andare in Formula 1, e poi in conclusione si è commosso mentre parlava del figlio Giuliano senza però giustificare o tentare di giustificare le sue prestazioni in pista nonostante i grandi sforzi (anche economici) fatti per consentirgli di diventare un pilota: “So che non ha fatto bene – ha detto infatti il 56enne di Avignone visibilmente afflitto -, conosco bene il mondo delle corse, non bisogna mai abbattersi, ma per me è difficile con lui perché vorrei dargli tutta la mia carica, però so che deve essere lui a spingere“.

Fonte : Fanpage