Incinta e malata grave di Covid: salvati mamma e bimbo

Redazione 26 novembre 2020 19:47

Miracolo in corsia ad Arezzo; dove una donna incinta, affetta da una forma grave di infezione da Covid, è riuscita a partorire all’ottavo mese dopo giorni di degenza in Malattie Infettive.E’ successo all’ospedale San Donato di Arezzo.

Una storia a lieto fine raccontata da Mattia Cialini di ArezzoNotizie: la mamma, adesso negativizzata, e il piccolo stanno entrambi bene e sono già tornati a casa. Professionisti di Malattie infettive, Terapia intensiva, Ostetricia e Neonatologia sono stati coinvolti: tutti insieme hanno garantito il parto in sicurezza alla 21enne, cittadina del Bangladesh.

La vicenda ha avuto inizio quando la giovane è entrata nell’ospedale di Arezzo per seri problemi respiratori: in affanno, ben oltre quanto ci si sarebbe aspettato per le condizioni in cui si trovava (era incinta alla 35esima settimana al momento dell’arrivo nel nosocomio). Il tampone di routine all’ingresso ha dato esito positivo: le è stato così diagnosticato il Covid. Non solo, aveva anche la polmonite, le cui conseguenze erano acuite dalla compressione esercitata sul diaframma dalla presenza del feto.

La donna è così finita nel reparto di Malattie infettive, con l’ipotesi di un aggravamento delle condizioni che avrebbe necessitato il trasferimento in Rianimazione, nel reparto di Terapia intensiva. I medici hanno poi optato per il parto cesareo, rivelatasi poi la scelta giusta: il bambino è nato, sta bene, ed è perfettamente sano, mentre la madre è in ripresa. 

Fonte: ArezzoNotizie →

Fonte : Today