Sostenibilità: Benessere Italia struttura delegata a revisione strategia nazionale 

Maggino, ‘giornata importante, visione di sviluppo incentrata su sostenibilità come valore condiviso’

IN PUBBLICO

In vista dell’avvio del processo di revisione della Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile e del contestuale avvio del Progetto Ocse/Ce/Mattm “Policy coherence for sustainable development: mainstreaming the SDGs in Italian decision making process”, il ministero dell’Ambiente, sentiti tutti i ministeri, di comune accordo, ha identificato la cabina di regia Benessere Italia come struttura delegata per la revisione della Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile in quanto luogo di coordinamento tra i vari ministeri e organizzazioni sovranazionali.

“Oggi è un giorno molto importante – dichiara Filomena Maggino, presidente della cabina di regia Benessere Italia – la Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile (SNSvS) disegna una visione di futuro e di sviluppo incentrata sulla sostenibilità quale valore condiviso e imprescindibile per affrontare le sfide globali del nostro Paese”.

“La Strategia rappresenta il primo passo per declinare a livello nazionale i principi e gli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, adottata nel 2015 alle Nazioni Unite a livello di Capi di Stato e di Governo – spiega Maggino – Il metodo della ‘coerenza delle politiche per lo sviluppo sostenibile’ è di estrema rilevanza se applicato in questo quadro: per tale ragione costituisce il filo conduttore del processo di revisione e attuazione della SNSvS”.

Scopo di questo programma di revisione e delle progettualità a esso connesse “è dunque contribuire sostanzialmente alla definizione di un quadro di riferimento e di sintesi entro cui armonizzare le diverse iniziative che si stanno attivando, sia di tipo strategico che di tipo tematico e programmatorio, in ottica di coerenza delle politiche per lo sviluppo sostenibile” conclude Maggino.

Ruolo incisivo sarà infatti nella definizione di dettaglio della SNSvS e dei target quantitativi, nonché nel monitoraggio della sua attuazione e nello sviluppo di modelli analitici per la misurazione dell’impatto delle politiche sugli obiettivi della strategia.

Fonte : Adn Kronos