Anche Snapchat “copia” i video brevi di TikTok e paga 1 milione di dollari i suoi utenti

I video brevi di TikTok dal loro lancio quattro anni fa hanno fatto proseliti e sono stati copiati da veri e propri colossi. Primo ad introdurre una funzione simile era stato qualche mese fa Instagram con i suoi Reels, ora è Snapchat ad adattarsi alla moda social del giorno d’oggi.

Snapchat come TikTok: ecco i video brevi

Si chiama Spotlight la funzione con cui su Snapchat sarà possibile inserire video brevi in stile TikTok, della durata massima di 60 secondi, prodotti dagli utenti e girati rigorosamente in verticale, proprio come nel celebre social network cinese. Per invogliare ad utilizzare il nuovo servizio, Snapchat ha deciso di stanziare ogni giorno e fino a fine anno 1 milione di dollari da suddividere tra gli utenti che posteranno i video più popolari, quelli più condivisi e in grado di generare il maggior numero di reazioni.

Attualmente Spotlight di Snapchat è disponibile in 11 Paesi, tra questi, tuttavia, non figura ancora l’Italia. La società ha comunque anticipato che presto sarà rilasciato anche in tutti gli altri Stati. Per il momento, si potrà utilizzare in:

  • Nord America: Stati Uniti e Canada
  • Oceania: Australia e Nuova Zelanda
  • Europa: Regno Unito, Irlando, Norvegia, Svezia, Danimarca, Germania e Francia

«Abbiamo progettato Spotlight per intrattenere la nostra community rispettando i valori di Snapchat, – spiegano dalla società – con il benessere degli utenti come priorità assoluta». I contenuti saranno moderati e, a differenza di TikTok, non sarà consentito fare commenti pubblici.

Instagram lancia le Guide

Anche in Italia Instagram Reels

Fonte : Today