Oscar 2021, il film italiano in concorso è “Notturno”. Rosi: “Sono felicissimo”

Il documentario di Gianfranco Rosi è stato scelto per rappresentare il nostro Paese nella categoria “miglior film straniero”. Le nomination il 15 marzo, la cerimonia di premiazione il 25 aprile

Notturno, la recensione: un’opera di poesia sul bordo dell’inferno

Sarà Notturno a rappresentare l’Italia nella categoria di miglior film straniero alla Notte degli Oscar 2021, in programma a Los Angeles il prossimo 25 aprile. La Commissione di Selezione dell’ANICA ha scelto il film di Gianfranco Rosi su una lista di 25 titoli. Per sapere se Notturno entrerà nella cinquina dei film candidati all’Oscar bisognerà aspettare fino al 15 marzo, ma già il 9 febbraio verrà resa nota una prima shortlist di dieci titoli.

Venezia 77, il red carpet di “Notturno” di Gianfranco Rosi

Il documentario di Rosi (già Leone d’Oro a Venezia 2013 con Sacro GRA e Orso d’Oro a Berlino 2017 con Fuocoammare) è stato presentato all’ultimo Festival di Venezia e successivamente in varie rassegne internazionali, da Tokyo a Londra. Frutto di un lavoro approfondito, lungo circa tre anni tra pre e post-produzione, è un racconto per immagini tra Siria, Libano, Iraq e Kurdistan: veri e propri tableaux vivants, quadri in movimento che dipingono la realtà di otto diverse persone di diversa età, sesso e provenienza, accomunate da una vita quotidiana vissuta sull’orlo dell’inferno. Già Fuocoammare era stato candidato dall’Italia come rappresentante per il miglior film straniero agli Oscar 2017, senza però ottenere la nomination: tutto il nostro cinema si augura che Notturno abbia miglior fortuna.

“Sono Felicissimo per la designazione italiana alle nomination, anzi per la doppia candidatura visto che Notturno sarà in corsa anche per il miglior documentario.

Siamo solo all’inizio di un percorso lungo e durissimo, ma abbiamo già fatto esperienza con Fuocoammare“, ha commentato Rosi. “Cinque Paesi hanno scelto un documentario come opera proposta per la selezione della nomination all’Oscar per il miglior film straniero e questa è una cosa fondamentale: il documentario non è più un tabù”. “Condividiamo con Rosi e con la produttrice Donatella Palermo la gioia e l’onore di rappresentare l’Italia”, ha dichiarato l’amministratore delegato di Rai Cinema Paolo Del Brocco. “Con un viaggio senza frontiere nei Paesi in guerra del Medio Oriente, senza soffermarsi sui confini geografici e sulle ragioni di ognuna delle parti in campo, Notturno mette sempre al centro la tragedia dei suoi popoli. E’ l’umanesimo di Rosi che rende universale Notturno, che lo libera dai suoi stessi confini e lo fa comprendere ed apprezzare in tutto il mondo”. E nel tardo pomeriggio sono arrivate anche le congratulazioni del Ministro Dario Franceschini: “Gli Oscar 2021 sono una sfida difficile e entusiasmante, per la quale il film di Rosi è particolarmente attrezzato grazie al suo valore universale”. 

Fonte : Sky Tg24