Secondo una teoria dei fan Luke Skywalker e Mace Windu torneranno in The Mandalorian

Due teorie differenti che farebbero esultare i fan nell’episodio intitolato “The Jedi”

Il mondo dei fan di “Star Wars” è sempre alla ricerca di nuove teorie sensazionali, che possano rivoluzionare l’amato universo narrativo nei prossimi film. L’arrivo di una serie TV tanto amata come “The Mandalorian”, ha portato a un ampliamento della visione dei fan, che ora si attendono dei clamorosi colpi di scena proprio dal prodotto disponibile nel catalogo di Disney+.

Star Wars, ieri e oggi: come sono cambiati i protagonisti

Una delle teorie più intriganti degli ultimi tempi vede come protagonista Mace Windu, personaggio interpretato da Samuel L. Jackson nella trilogia prequel. La sua ultima apparizione in video lo ha visto precipitare nel vuoto, subendo l’attacco dell’Imperatore Palpatine. Nessuno ha più visto il suo corpo e, secondo la teoria, potrebbe essere sopravvissuto.

Un elemento cruciale della teoria è rappresentato dal fatto che è possibile ascoltare la voce di Mace Windu in “Episodio IX”. La sua è una delle tante che vengono percepite da Rey. Per quanto ciò lasci pensare che sia definitivamente morto, non è detto che il suo decesso sia avvenuto proprio per mano di Palpatine. Non avendo appreso quell’abilità in precedenza, è plausibile supporre che sia riuscito a farlo in seguito agli eventi della trilogia Prequel.

Da anni ormai si suppone il suo ritorno in scena e “The Mandalorian” potrebbe offrire la giusta opportunità. I fan attendono con ansia un grande colpo di scena, che potrebbe essere rivelato nell’episodio intitolato “The Jedi”. Il titolo del quinto episodio, rivelato al pubblico, ha scatenato numerose teorie.

In molti ritengono che il destino di The Child, ovvero Baby Yoda, come in molti lo hanno ribattezzato, sia legato a Mace Windu. Sarebbe il maestro Jedi la persona destinata a sbloccare il suo pieno potenziale.

The Mandalorian, ci sarà il ritorno di Luke Skywalker?

Una teoria in voga su Reddit vorrebbe che, dopo l’incontro con Ahsoka Tano, Mando si ritrovi su Dagobah. Ahsoka ritiene che Yoda possa essere ancora in vita ma, una volta giunta sul pianeta, scopre la sua morte.

A rivelarglielo sarebbe Luke Skywalker, che potrebbe aiutare Ahsoka ad allenare The Child, insegnandogli a seguire le vie della Forza. Tutto ciò potrebbe essere cruciale nel confronto con Moff Gideon. Il grande problema di questa teoria è rappresentato dall’età di Mark Hamill. Non sarebbe però da escludere l’uso di particolari tecniche per ringiovanire alcuni attori, come visto nell’universo Marvel e, restando in ambito Star Wars, in “Rogue One”.

Una valida alternativa, che farebbe la gioia di molti fan, sarebbe quella di utilizzare Sebastian Stan per la parte. L’attore è, a detta di tutti, molto simile al Mark Hamill della prima trilogia e, con un po’ di trucco e aiuti tecnologici, potrebbe prestarsi alla parte. Una teoria, questa, che ha però fin troppi buchi, considerando anche come Stan sia impegnato sul set di “The Falcon and the Winter Soldier”.

Fonte : Sky Tg24