Marvel, Scarlett Johansson e Mark Ruffalo ricevono gli auguri dai colleghi Avengers

Scarlett Johnasson e Mark Ruffalo come ogni anno condividono il giorno del compleanno e nella giornata di ieri hanno compiuto rispettivamente 36 e 53 anni, ricevendo anche gli auguri dei colleghi di lavoro negli Avengers. Tra questi anche Robert Downey Jr. e Chris Evans, ovvero Iron Man e Captain America nel Marvel Cinematic Universe.

Sui suoi profili social, infatti, la star che ha interpretato il personaggio di Iron Man dal 2008 al 2019 nel Marvel Cinematic Universe ha scritto: “Buon compleanno e molto di più… il mondo è fortunato a conoscervi…“. Chris Evans, invece, ha condiviso sul suo profilo Instagram gli auguri ai suoi due colleghi Avengers nel corso di due story pubblicate in diretta (e che potete visualizzare in calce a questa news): “Buon compleanno a due gemme…“. Con tanto di riferimento Marvel. Su Instagram presenti anche gli auguri di Paul Rudd.

Mentre non rivedremo più (?) il Tony Stark di Downey Jr. nell’MCU, così come sarà difficile reincontrare il Captain America/Steve Rogers di Evans per quanto riguarda la Johansson, quest’anno avrebbe dovuto vedere l’uscita di Black Widow nelle sale cinematografiche in condizioni normali, ma la pandemia di coronavirus ha mandato all’aria tutti i piani e fatto slittare il film al maggio 2021. Ciononostante, la decisione di Warner di distribuire Wonder Woman 1984 su HBO Max potrebbe rimescolare le carte e convincere anche Disney a una mossa simile per Black Widow.

In una recente intervista, l’attrice ha dichiarato di essere contenta che ci sia voluto così tanto tempo per avere il suo film stand-alone MCU. “Se all’epoca avessimo realizzato un film stand-alone sulla Vedova sarebbe stato un film molto diverso da questo“, ha spiegato la star. “Il sacrificio di Natasha in Avengers: Endgame mi ha dato una prospettiva completamente diversa su chi sia questa donna. Prima, non credo che sarei stata in grado di mostrare alla gente cosa si nasconde davvero dentro di lei, cosa la guida e cosa muove il suo nucleo emotivo“.

Fonte : Everyeye