Molestie alla moglie di Skorupski, il portiere: “M…e! Vi aspetto a braccia aperte”

La moglie di Lukasz Skorupski, portiere del Bologna, è stata vittima di un episodio a dir poco spiacevole. Matilde Rossi era infatti a passeggio domenica pomeriggio nei pressi della propria abitazione a Bologna quando è stata avvicinata da tre uomini che l’hanno molestata verbalmente. La moglie di Skorupski era uscita fuori casa con il proprio bambino e il cane quando si è dovuta scontrare verbalmente con queste tre persone. Il portiere del Bologna era impegnato a Genova in occasione della sfida tra i rossoblù e la Sampdoria e di certo non ha preso benissimo l’accaduto quando è venuto a sapere cosa fosse successo.

Ovviamente la donna ha subito denunciato l’accaduto sui social raccontando per filo e per segno tutta la vicenda evidenziando la maleducazione di questi tre uomini: “L’educazione domani” ha scritto Matilde Rossi in un post ripreso poi anche dallo stesso Skorupski che ha risposto ovviamente con rabbia e fastidio usando parole molto dure nei confronti dei tre uomini. Un episodio che non aveva comunque nulla a che vedere con il Bologna e con la squadra.

La moglie di Skorupski molestata verbalmente da tre uomini

È accaduto tutto domenica pomeriggio quando suo marito Lukasz Skorupski, estremo difensore del Bologna, cercava di evitare il gol alla Sampdoria a Genova per portare la vittoria a Bologna. Ma se da un lato il portiere polacco è stato felice per i tre punti non lo è stato per ciò che è accaduto a sua moglie. Matilde Rossi era infatti uscita fuori di casa per una breve passeggiata con il loro bambino e il suo cane (la donna è una grande appassionata di cani come si evince dalle foto sul proprio profilo).

Ad un certo punto è stata avvicinata da tre uomini che l’hanno molestata verbalmente. Spaventata e turbata per quanto accaduto, la donna, che è stata apostrofata con parole molto brutte, si è sfogata sui social con un post nelle stories di Instagram: “Penso che sia molto vigliacco, da parte di tre uomini, prendersela con una ragazza da sola col bambino e il cane e, oltre a non guardare neanche negli occhi tenendo gli occhiali da sole, non rivelare il proprio nome quando chiesto… L’educazione domani”.

Un post che è stato subito condiviso da suo marito Skorupski che invece non ha usato mezzi termini per definire quanto accaduto commentando con rabbia a quel post: “M***e, venite quando ci sono io, vi aspetto a braccia aperte” ha scritto l’estremo difensore del Bologna. Un episodio che comunque non ha nulla a che fare con le vicende della squadra.

Fonte : Fanpage