Mercato NBA, i Los Angeles Lakers allungano il roster: arriva Wesley Matthews

Dopo aver piazzato il colpo Dennis Schroder e in attesa della conferma di Anthony Davis e di altri free agent, la dirigenza della squadra campione NBA ha raggiunto l’accordo con l’ex giocatore dei Milwaukee Bucks – utile sia in difesa che come tiratore dall’arco, da sfruttare per i gialloviola a caccia di conferme nei prossimi mesi

Un anno di contratto e un rinforzo di cui i Lakers avevano bisogno dopo la vittoria del titolo NBA, non solo per allungare il roster, ma per rinnovare una squadra che probabilmente subirà ulteriori cambiamenti nei prossimi giorni di mercato. Con l’arrivo di Dennis Schroder infatti i gialloviola erano stati costretti a rinunciare nella trade anche a Danny Green – un tiratore subito rimpiazzato con l’arrivo di Wesley Matthews: accordo di un anno da 3.6 milioni di dollari che permette così alla squadra di Los Angeles di aggiungere alla rotazione un difensore e un giocatore perimetrale in attacco. Un figlio d’arte che torna con enorme piacere ai Lakers dopo che suo padre Wes aveva giocato in NBA dal 1980 al 1989 e proprio per la squadra di di Los Angeles conquistato due titoli in back-to-back nel 1987 e 1988. Una figura controversa nella vita del neo-giocatore dei Lakers, cresciuto con e (dalla parte) della madre, pronto ad aggiungere anche il suo nome alla corte di LeBron James e in attesa che Anthony Davis (e non solo lui) raggiunga un accordo per il rinnovo nelle prossime ore.

Fonte : Sky Sport