Ostia in lutto, è morto Giuseppe Ciotoli: lottava contro il Covid. Addio al papà del Cineland

Ostia è in lutto: è morto a 83 anni Giuseppe Ciotoli, lo storico imprenditore del litorale che ha portato il cinema, anche in versione multisala, sul mare di Roma. Era positivo al Covid. L’ultima impresa era stata quella di trasformare il Cineland, in un drive-in dove ammirare i film anche ai tempi della pandemia, il più grande d’Europa come raccontò a RomaToday.

Da giorni era ricoverato all’Istituto di Casalpalocco: ha combattuto contro il Covonavirus a lungo ma ieri il suo cuore si è fermato. Ostia piange. Il padre Sisto negli anni ’50 aveva aperto la gelateria che prende il suo nome a piazza Anco Marzio. Giuseppe, Peppino per tutti, ha invece gestito due cinema che oggi non ci sono più, il Sisto e il Superga.

Nel 1999 riconverte una fabbrica in multisala, portando nelle 14 sale vip e anteprime e così nasce il Cineland. Negli anni è stato anche presidente dell’Ostiamare. 

Tanti i messaggi di cordoglio sui social. “Grandissimo dolore per la scomparsa di Peppino Ciotoli. – scrive la presidente del X Municipio Giuliana Di Pillo – Una perdita grande, il suo sorriso sempre per tutti, la sua presenza sulla piazza più prestigiosa di Ostia, il suo affetto nei confronti di chiunque si relazionasse con lui. Va via un pezzo di storia del nostro territorio. Non sarà facile entrare nel bar e non vederlo, andare al Cineland e non trovarlo. Ci sentiamo tutti più soli. Ciao Peppino”.

“Il maledetto covid si sta portando via moltissime persone e si lascia dietro una scia di dolore che non dimenticheremo. – commento il sindaco di Fiumicino Esterino Montino – Eravamo davvero amici, con Peppino. Con Monica lo avevamo conosciuto negli anni bellissimi della giunta Rutelli, quando io ero assessore ai Lavori Pubblici e all’Edilizia del Comune di Roma e a lui venne quell’idea pazza e visionaria che poi realizzò. Dalla vecchia fabbrica della meccanica romana nacque una delle prime multisala di Roma: Cineland. La notizia della sua scomparsa ci lascia una profonda tristezza nel cuore perché abbiamo perso un amico, soprattutto. Non dimenticheremo la sua generosità, la sua allegria e il suo affetto”. I funerali saranno sabato 14 novembre alle 10 a Regina Pacis.

Fonte : Roma Today