Christopher Nolan ammette: ‘Gli altri registi si lamentano del sonoro dei miei film’

Christopher Nolan sarà sempre destinato a far discutere, nel bene e nel male: uno degli argomenti preferiti dei detrattori del regista di Tenet è sicuramente il suo modo di gestire il sonoro delle sue opere, con i dialoghi che arrivano spesso ad essere quasi coperti da una musica da molti giudicata eccessivamente alta.

Critica che, stando a quanto dichiarato da Nolan stesso, gli è stata più volte rivolta anche dai suoi colleghi registi: “Riceviamo un sacco di lamentele. Ricevo un sacco di chiamate da altri registi che mi dicono: ‘Ho visto il tuo film, ma i dialoghi non si sentivano’. Alcuni pensano sia colpa della musica troppo alta, ma in realtà è semplicemente il modo in cui abbiamo deciso di mixare il tutto” ha spiegato l’autore di Inception.

Sono rimasto un po’ shockato dallo scoprire quanto certe persone siano conservatrici quando si parla del sonoro. Perché visivamente parlando puoi girare in qualunque modo, puoi anche girare con un iPhone, nessuno se ne lamenterà. Ma se mixi il sonoro in un certo modo, o utilizzi alcune sottofrequenze, la gente parte all’attacco” ha poi concluso il regista.

Whose side are you on? Pensate anche voi che il sonoro dei film di Nolan sia inaccettabile o vi trovate d’accordo con il regista? Diteci la vostra nei commenti! Qui, intanto, trovate la nostra recensione di Tenet e, a tal proposito, vi ricordiamo che a gennaio arriverà la versione home-video di Tenet.

Fonte : Everyeye