Lo Jiangsu di Suning campione di Cina: gol di Eder, Fabio Cannavaro si arrende in finale

Festa grande in casa Suning. Lo Jiangsu, squadra che appartiene allo stesso gruppo proprietario dell’Inter, si è laureato per la prima volta nella sua storia campione di Cina. La formazione gialloblu allenata dal mister rumeno Cosmin Olaroiu dopo lo 0-0 nel match d’andata si è aggiudicato la finale di ritorno per il titolo, imponendosi con il risultato di 2-1 sul Guangzhou Evergrande, allenato da Fabio Cannavaro che perde dunque l’occasione di replicare il successo della scorsa stagione.

Il campionato cinese si è concluso con una formula particolare, a seguito della crisi Coronavirus. Due gironi da 8 squadre, con la regular season che si è poi protratta con i playoff e i playout. Alla fine ad arrivare all’ultimo atto, previsto con andata e ritorno sono state le squadre dello Jiangsu Suning e i campioni in carica del Guangzhou Evergrande. Tutto si è deciso nella seconda partita dopo che la prima si è chiusa a reti bianche. E a spuntarla è stata la formazione che condivide con l’Inter la stessa proprietà. Decisiva in negativo per la compagine allenata da Fabio Cannavaro, l’espulsione di Chao He, che nel primo tempo ha fermato con un fallo da ultimo uomo un avversario lanciato a rete.

In superiorità numerica lo Jiangsu riesce a mettere il binario sui binari giusti anche con un pizzico di fortuna. Il vantaggio arriva grazie ad una vecchia conoscenza della Serie A, ovvero l’ex di Samp e Inter Eder. Una punizione dell’italo-brasiliano finisce, con la complicità decisiva di una deviazione, alle spalle del portiere avversario. In avvio di ripresa ci ha pensato il brasiliano Alex Teixeira con un tiro chirurgico a segnare la rete del 2-0. Il Guanzhou prova stoicamente a tornare in partita in inferiorità numerica, e trova il gol con  Shihao Wei che non cambia però le sorti della partita. Alla fine ad esultare per un titolo storico è il Jiangsu, con Suning che vince dunque il suo primo trofeo in patria.

Fonte : Fanpage