Intorno al Four Seasons Total Landscaping stanno succedendo cose incredibili

La modesta azienda di giardinaggio che ha ospitato per errore l’ultima conferenza stampa della campagna di Donald Trump sta vedendo un aumento delle vendite di merchandising senza precedenti, grazie a delle trovate di marketing divertenti

(foto via Twitter)

Dopo la straordinaria conferenza stampa tenuta dallo staff di campagna elettorale di Donald Trump il 7 novembre scorso, il Four Seasons Total Landscaping di Philadelphia sta attraversando una fase di notorietà senza precedenti. La modesta impresa di giardinaggio sita in una via della periferia della città più popolosa della Pennsylvania, tra un sexy shop e un forno crematorio, non solo è diventata l’ambientazione di una VrChat per cosplayer del Furry Fandom, ma ha anche aperto un e-shop.

Un negozio virtuale dove l’azienda ha iniziato a vendere diverso genere di merchandising, dalle mascherine anti Covid-19 agli adesivi con gli slogan “Lawn and order” (Prato e ordine) e “Make America rake again” (rake è “rastrellare). Una evidente parodia dei motti trumpiani Law and order (Legge e ordine) e Make America great again (Rendi grande di nuovo l’America), che si è tradotta in un grande successo per le vendite della fino a ieri anonima attività.

Siamo sopraffatti dall’effusione di sostegno che abbiamo ricevuto! Siete tutti fantastici! Stiamo temporaneamente interrompendo le vendite di tutti gli articoli ad eccezione delle nostre magliette FSTL verdi e degli adesivi Lawn and Order”, ha scritto l’impresa di giardinaggio sulla sua pagina Facebook, annunciando l’esaurimento temporaneo di tutti gli altri articoli presenti sul sito.

La Philly Fraud Street Run

Inoltre, come riporta il Philadelphia Inquirer, lungo la strada che collega il Four Seasons Total Landscaping al lussuoso Four Seasons Hotel nel centro di Philadelphia (che doveva essere il vero sito della conferenza stampa di Trump) si sta organizzando una corsa di beneficenza lunga 11 miglia per il prossimo 29 novembre. L’evento si chiamerà Philly Fraud Street Run e, come ha dichiarato il suo creatore Jeff Lyons, “sarà volutamente disorganizzato e messo insieme frettolosamente”, al pari della conferenza stampa dell’avvocato di Trump Rudy Giuliani lo scorso 7 novembre. Lo stesso nome che è stato scelto per la corsa è un chiaro richiamo alla presunta frode (fraud) elettorale tanto sbandierata dai repubblicani dopo l’Election Day del 3 novembre, rifacendosi alla celebre Broad Street Run già esistente in città. 

Lunedì 9 novembre, Lyons ha lanciato l’iniziativa su Twitter ed è subito decollata tra i cittadini di Philadelphia. “Giuliani ha fatto qualcosa di molto stupido e noi lo stiamo rendendo più stupido”, ha detto Lyons all’Inquirer. “Con questa corsa, vogliamo essere sicuri di celebrare le belle cose che succedono a Philadelphia e dimostrare di avere il senso dell’umorismo migliore di qualsiasi altra città del paese”. Questa “corsa al 100% non autorizzata” non ha premi, né stazioni di soccorso e tasse, sebbene i partecipanti siano incoraggiati a fare una donazione di 10 dollari all’ong locale contro la fame Philabundance. Tutti i corridori dovranno indossare mascherine anti Covid-19 e rimanere distanziati durante il percorso.

Fonte : Wired