Il proprietario di Timberland non bada a spese per comprare Supreme

Il colosso dell’abbigliamento Vf Corporation, che controlla Vans e Timberland tra gli altri, ha avviato l’acquisto del marchio di streetwear un’operazione da 2,1 miliardi di dollari.

Un negozio Supreme (Foto: Alec Ohlaker via Unsplash)

Il colosso statunitense della moda Vf Corporation amplia il suo portafoglio di marchi con l’acquisizione di Supreme, tra i più i brand più popolari nel settore streetwear. L’operazione da 2,1 miliardi di dollari sarà conclusa entro l’anno e rappresenta uno degli acquisti più importanti del settore. Inoltre, Vf ha fatto sapere che è disposta a pagare anche 300 milioni di dollari aggiuntivi in caso vengano raggiunti alcuni obiettivi considerati centrali dopo l’acquisizione.

A sottolineare l’importanza dell’accordo c’è soprattutto il fatto che la cifra pattuita da parte di Vf Group per l’acquisizione è di cinque volte superiore al fatturato di Supreme, all’incirca 400 milioni di dollari l’anno. Si tratta di una scelta che tiene conto soprattutto dell’alto potenziale di crescita riconosciuto alla casa di abbigliamento e accessori Supreme, che nei suoi ventisei anni di vita è passata dall’essere un piccolo negozio di accessori per skaters a New York all’attrarre un investimento da 500 milioni di dollari da parte del fondo Carlyle, che nel 2017 ha acquisito il 50% del marchio.

Ad oggi, Supreme ha anche all’attivo collaborazioni importanti con colossi della moda come Nike, Lacoste e Vans, oltre a partnership con case di alta moda come Louis Vuitton. In questo quadro, Vf Group è anche convinta che quest’acquisizione possa far crescere il suo fatturato di oltre 500 milioni di dollari nel 2022.

Dal canto suo, Vf Corporation è già una delle aziende di abbigliamento per sport e tempo libero più importanti al mondo, con una valutazione di mercato di oltre 27 miliardi di dollari e un fatturato complessivo che nel 2019 è stato di 13,8 miliardi di dollari. Ad oggi, inoltre, l’azienda controlla anche alcuni dei marchi di abbigliamento più venduti al mondo, come Vans, Wrangler, The North Face, Eastpak e Timberland, quest’ultima acquisita nel 2011 per 2,3 miliardi di dollari. Immediata la reazione in borsa, dove il titolo di Vf Corporation ha guadagnato oltre il 10% subito dopo l’annuncio dell’acquisizione.

Fonte : Wired