Katie Holmes, la star di Batman Begins è convinta:”La pandemia ci ha reso migliori”

La star di Batman Begins e Dawson’s Creek, Katie Holmes, ha raccontato il suo punto di vista sulla pandemia globale e la lotta al COVID-19 in un articolo pubblicato su Vogue Australia. Secondo l’attrice nel 2020 ‘siamo diventate persone migliori’ proprio a causa di quello che la pandemia ha costretto a modificare, condizionando le vite di tutti.

“L’assenza di routine, la rivelazione di verità che si trovano appena sotto la superficie, la sfida di andare avanti nonostante la paura e la volontà di essere aperti a quello che sarà il nostro nuovo mondo, sono realtà che ci hanno connesso tutti” ha dichiarato Holmes.
Nell’articolo l’attrice ha parlato di come ha trascorso il tempo in isolamento durante la pandemia, spiegando che tutto questo tempo libero le ha permesso di trascorrere momenti di maggior qualità insieme alla figlia Suri, 14 anni, definito come ‘un legame prezioso’.

“Hobby come cucire, dipingere e scrivere sono diventati nuovi motivi di soddisfazione. Ho avuto del tempo per stare a casa, per ascoltare e vivere attimo dopo attimo senza la pressione del risultato. Apprezzare il ritmo naturale di madre e figlia è stato il dono più prezioso” ha confessato l’ex fidanzatina d’America, quando interpretava Joey Potter in Dawson’s Creek.
Infine un messaggio di speranza:“Durante questo periodo d’incertezza ricordare di essere creativa e positiva è stato qualcosa che ho cercato di mantenere in primo piano nella mente. Le mie dita sono incrociate sul fatto che quello che è iniziato come uno shock finirà nella speranza. E che la nostra profonda empatia reciproca è ciò che porteremo con noi nel 2021 e oltre”.

Su Everyeye potete leggere che fine ha fatto Katie Holmes e la recensione di Batman Begins, nel quale Holmes interpreta Rachel Dawes, ruolo poi ereditato da Maggie Gyllenhaal in Il cavaliere oscuro.

Fonte : Everyeye