Il lusso alza i prezzi. Parte Chanel. Obiettivo tutelarsi dall’effetto Covid

La maison di lusso Chanel è pronta per un ulteriore aumento di prezzo per tutelarsi in vista delle ricadute connesse alla pandemia Covid-19,come diffuso dall’agenzia Reuters. Per la seconda volta in un anno Chanel alza i prezzi per “la conseguenza di significative fluttuazioni del tasso di cambio tra l’euro e alcune valute locali”.

Come si legge su Pambianconews, già lo scorso maggio Chanel aveva optato per l’incremento dei prezzi di articolo di pelle tra il 5 e il 17 %. Secondo l’analista di Jefferies, Flavio Cereda, anche gli altri brand potrebbero adottare questa strategia unendosi a coloro che già l’hanno messa in pratica come Chanel, Gucci, Louis Vuitton e Salvatore Ferragamo. A confermare questo trend, una intervista di Patrizio Bertelli, numero uno del gruppo Prada che aveva descritto questo aumento come “scelta inevitabile perché le recenti complessità logistiche e produttive ci hanno costretti ad alzare i listini per recuperare rispetto all’aumento dei costi organizzativi e quelli di materiali grezzi. In ogni caso sono aumenti contenuti, a una cifra”.

Fonte : Affari Italiani