Ambulance: Michael Bay in trattative per la regia del remake ad alto tasso adrenalinico

Secondo quanto riportato da Discussing Film, Michael Bay sarebbe attualmente in trattative per poter dirigere il remake americano di Ambulance, basato sul thriller psicologico danese uscito nelle sale nel lontano 2005, con l’inizio delle riprese al momento già fissato per il mese di gennaio del 2021 in quel di Los Angeles.

Diretto da Laurits Munch-Petersen, il film originale ruota attorno a una rapina in banca che vede protagonista un reduce dell’Afghanistan e suo fratello. Tuttavia, la rapina progettata non va come da previsione con il fratello che non ha alcuna alternativa se non prendere con sé degli ostaggi e caricarli in un’ambulanza. Con il precipitare della situazione, si riaprono anche vecchie ferite sepolte tra i due fratelli protagonisti mentre al contempo cercano in tutti i modi di sopravvivere e tirarsi fuori da quella che sembra una situazione senza via di scampo.

Il remake americano per cui Bay è in trattative sarà scritto da Chris Fedak (Chuck, Prodigal Son) e sarà prodotto dalla Project X insieme a James Vanderbilt, Bradley Fischer e William Sherak in qualità di produttori esecutivi. La stessa casa di produzione, nata recentemente, è anche al lavoro sull’annunciato Scream 5 e sta sviluppando insieme alla New Line Cinema l’adattamento di The Long Walk di Stephen King.

L’ultimo film diretto da Michael Bay è 6 Underground, arrivato direttamente su Netflix e campione di visualizzazioni, con Ryan Reynolds protagonista. Bay ha anche prodotto Songbird, thriller ambientato nell’era del coronavirus e dei contatti sociali ridotti tra la popolazione (il tema è appunto quello del lockdown).

Bay ha recentemente ricordato Sean Connery, scomparso la scorsa settimana e protagonista del suo film The Rock, per cui l’attore si spese molto nei suoi confronti difendendolo dalla Disney, che all’epoca stava pensando di licenziarlo.

Fonte : Everyeye