Carolina Crescentini: “Sono terrorizzata dal lockdown ma credo sia necessario”

Non solo noi comuni mortali temiamo le conseguenze del lockdown, ma a quanto pare anche le star di casa nostra sembrano essere terrorizzate dalle misure di confinamento. In particolare Carolina Crescenti ha dichiarato di essere particolarmente intimorita dalle nuove restrizioni.

“Sono terribilmente triste perché se penso a una cena con gli amici, se penso alla mia famiglia e, per quanto speri che non andrà così, ad un Natale distanziato, mi si spezza il cuore. Però allo stesso tempo tutti i giorni leggo i giornali, e quello che leggo mi spaventa moltissimo. E quando vedo che le terapie intensive sono ormai sature e che se tu fai un incidente in motorino non ti possono aiutare, allora io penso che ci dobbiamo fermare tutti“.

L’attrice è consapevole che in un periodo così buio, l’arte possa rinascere dalle proprie ceneri ma, ammette di essere preoccupata per tutte le difficoltà che i cittadini saranno tenuti ad affrontare: “É un momento molto particolare. Sono spaventata per il presente, non per il futuro. É storicamente dimostrato che in tutti i collassi storici l’arte resiste e si rilancia, come è successo in passato, dopo le guerre. Pensiamo al nostro neorealismo, che ha dato il là per raccontare delle storie necessarie e fondamentali. É chiaro che il problema ora è la resistenza giornaliera, purtroppo. Ci sono tante famiglie che in questo momento non stanno lavorando, ci sono gli esercenti, ed è pericoloso per un paese che in tanti non abbiano un lavoro”.

Questa sera vedremo Carolina Crescentini in La verità, vi spiego, sull’amore. L’attrice però ha conosciuto il grande successo grazie a Boris, la famosa serie italiana attualmente disponibile su Netflix. La Crescentini rivorrebbe tornare ad interpretare Corinna Negri,la protagonista femminile de Gli occhi del cuore 2, in cui interpreta la parte della dottoressa Giulia.

Fonte : Everyeye