Coronavirus: l’ospedale che compra 200 sacche per le salme

Redazione 03 novembre 2020 05:20

L’ospedale Ruggi di Salerno ha acquistato 200 sacche avvolgi-salme per fronteggiare l’emergenza. Il Mattino scrive oggi che la decisione dell’azienda ospedaliera nasce dalla necessità di dotarsi di una scorta dopo che a marzo, durante il lockdown, i teli antivirali erano introvabili. Ma attualmente sono in aumento i pazienti che hanno patologie terminali o vittime di incidenti ma che sono anche positivi al coronavirus o addirittura malati di Covid-19. 

Sono infatti 140 attualmente i ricoverati infettati presso i sei reparti presso il presidio di via San Leonardo e al Covid Hospital Da Procida e il 30% proviene da Napoli o dintorni. L’acquisto non è legato al timore di un’impennata di decessi ma proprio alla necessità di proteggere gli operatori sanitari: 

«Questa volta siamo partiti per tempo – spiega il direttore Anna Borrelli – Visto che non scadono e vanno fornite a ogni reparto dove sono presenti pazienti covid, abbiamo pensato di metterci al sicuro. Possono servire anche ad altre aziende, perché a marzo ce li facevamo prestare. Ci auguriamo che ce ne restino tantissime. Non pensiamo di avere 200 decessi solo al Ruggi di Salerno. Ci siamo premuniti, però, come per i dispositivi di protezione individuali, che pure ci furono difficoltà di provvigione e ora ne abbiamo di tutti i tipi».

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

I numeri spaventano, è inutile negarlo, soprattutto quelli legati all’incremento di ricoveri in terapia intensiva, a cui si aggiungono, poi, tanti pazienti che giungono in ospedale non per il covid ma con il covid. Negli ultimi giorni, infatti, si è registrato il decesso di una quarantenne con carcinomatosi peritoniale per cancro ovarico in fase terminale, così come tre infartuati che erano anche positivi e i pazienti con trauma toracico in seguito a incidenti stradali.

Il nuovo Dpcm oggi 3 novembre e le regioni verso il lockdown totale

Fonte: Il Mattino →

Fonte : Today