Euro 2020, la Uefa potrebbe decidere di cambiare sede a causa della pandemia

Euro 2020 come noto è stato posticipato di un anno. Il torneo doveva tenersi tra il 12 giugno e il 12 luglio di questo 2020, ma la Uefa lo ha rinviato al 2021. La pandemia purtroppo affligge ancora il mondo – molte nazioni europee hanno istituito di nuovo il lockdown. Mentre si spera che il futuro sia più sereno per tutto il mondo, la Uefa continua a pensare all’Europeo e secondo quanto scrive ‘Le Parisien’ la manifestazione potrebbe giocarsi in una sede unica, forse la Russia. Il motivo è semplice. la Uefa pensa che disputare un grande torneo in 12 città di 12 nazioni diverse possa essere complicato oltre che rischioso e allora si potrebbe decidere di tenere l’Europeo in un’unica nazione. Sarebbe dunque in fase di elaborazione un piano di riserva per spostare il torneo in Russia, dove si sono disputati gli ultimi Mondiali potrebbe organizzare Euro 2020.

La Uefa starebbe studiando una soluzione alternativa per l’Europeo di calcio, che potrebbe cambiare location. Euro 2020 ufficialmente dovrebbe disputarsi, il condizionale è d’obbligo a questo punto, in 12 nazioni di dodici città diverse – tra queste anche Roma, Londra, Bilbao e San Pietroburgo. La pandemia continua ad attanagliare tutta l’Europa e rende inimmaginabile una manifestazione sviluppata in questo modo. A Nyon si valutano le alternative. In questo momento l’unico scenario alternativo è rappresentato dalla Russia. Perché questo paese ha organizzato il Mondiale 2018 e avrebbe le strutture ideali per ospitare un’altra grande manifestazione. Inoltre la Russia si era proposta come alternativa alle dodici città già la scorsa primavera quando la pandemia aveva aggredito l’Europa e non si sapeva ancora quale fosse il destino dei Campionati Europei di calcio del 2020, che si terranno dall’11 giugno all’11 luglio 2021.

Fonte : Fanpage