Centocelle, una giornata di eventi a un anno dall’incendio della Pecora Elettrica: “Pensiamo insieme il nuovo spazio”

A un anno dall’incendio della Pecora Elettrica la Libera assemblea di Centocelle lancia, per domenica 8 novembre, una giornata di iniziative. In particolare, in vista della prossima riapertura dei locali dell’ex Pecora elettrica, che sotto la gestione della spa regionale LAZIOcrea apriranno con il nome di Cento Incroci, chiama il quartiere a elaborare una proposta di programmazione.

La Lac era nata proprio all’indomani dell’incendio che, nella notte tra il 5 e il 6 novembre 2019, aveva distrutto la liberia di via delle Palme 158. Dopo il primo rogo del 25 aprile, la libreria avrebbe dovuto riaprire proprio il 7 novembre. Meno di un mese prima un attacco incendiario aveva distrutto la pinseria ‘Cento55’, sempre in via delle Palme. Il 9 novembre era stata invece la volta del Baraka Bistrot, recentemente riaperto. La sera del 7 novembre migliaia di cittadini scesero in strada a Centocelle per manifestare contro la paura.

“Dopo aver attraversato le strade del quartiere con le passeggiate di autodifesa, dopo esserci riappropriati delle piazze, esserci presi cura degli spazi verdi, aver organizzato il carnevale del quartiere, le distribuzioni alimentari gratuite ed altre iniziative di mutualismo ed aver dato voce alle necessità di chi lavora e frequenta le nostre scuole, Centocelle sogna ancora l’ex Pecora Elettrica”, scrivono in un comunicato.

Gli spazi della libreria dovrebbero infatti riapre nelle prossime settimane con la gestione della spa regionale LAZIOcrea che ha ottenuto dalla Regione Lazio un finanziamento da 40mila euro. Si chiamerà Cento Incroci e sarà una libreria, uno spazio coworking, un luogo per convegni, proiezioni, incontri e dibattiti, nonché un bar e spazio ristoro.

“Sin dall’inizio abbiamo chiesto ed abbiamo finalmente ottenuto che i locali dell’ex Pecora Elettrica fossero sottratti al libero mercato”, scrivono i cittadini della Lac. “Ora si tratta di assicurare che quegli spazi siano un presidio di socialità e siano realmente restituiti e aperti al quartiere. Pensiamo che quegli spazi debbano essere destinati alle proposte, alle iniziative, alle attività e all’uso che ne vorranno fare gli abitanti del quartiere”.

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

L’incontro per elaborare insieme una programmazione è per domenica 8 alle 18 in via delle Palme 158. Gli appuntamenti inizieranno però al mattino: alle 10.30 in Via Saracinesco 18, davanti al Liceo Benedetto da Norcia, per conoscere Parco Somaini. Alle 17, in piazza Teofrasto, con un flashmob ‘Come Prima, Peggio di Prima’, “per decidere sulla scuola che vogliono bambine/i, ragazze/i, genitori, insegnanti ed educatori”. 

Fonte : Roma Today