WhatsApp, messaggi effimeri: cosa sono e a cosa servono

WhatsApp, messaggi effimeri: i messaggi nelle chat si auto-cancelleranno dopo 7 giorni. In arrivo anche altre funzioni

Molte app di messaggistica prevedono la possibilità di condividere contenuti che si auto-eliminano dopo un lasso di tempo prestabilito. La prima a lanciare una funzione di questo tipo è stata Snapchat ed è stata poi seguita anche da altre piattaforme. Instagram si è ispirata a questo strumento per le sue Stories, che ne hanno decretato la fortuna, e poco tempo dopo la stessa funzione è stata introdotta anche su Facebook. Ora sembra che anche WhatsApp dopo il fallimento degli Stati abbia deciso di introdurre qualcosa di simile, i cosiddetti messaggi effimeri.

Messaggi effimeri WhatsApp: cosa sono

I messaggi effimeri sono appunto contenuti che si cancellano automaticamente dopo un range di tempo ben preciso. Wabetainfo riferisce che i messaggi inviati non saranno più visibili dopo 7 giorni. Per salvarli andranno quindi selezionati singolarmente in quanto tutti i contenuti vengono considerati messaggi effimeri dopo 7 giorni. La funzione servirà non solo a garantire una gestione più libera dei contenuti condivisi da parte degli utenti ma soprattutto libererà la memoria dei telefoni e i server dell’app di messaggistica. Ogni giorno infatti WhatsApp gestisce centinaia di milioni di conversazioni e foto e video hanno un peso non indifferente sulla memoria degli smartphone. I messaggi effimeri dovrebbero debuttare ufficialmente nel corso delle prossime settimane.

WhatsApp: altre funzioni in arrivo

Le novità per WhatsApp non finiscono con i messaggi effimeri. Come rivelato qualche giorno fa, l’app di messaggistica si prepara a lanciare nuove funzioni come l’autenticazione tramite la scansione del volto (per ora pare solo su Android). In più, la chat più utilizzata al mondo permetterà di acquistare prodotti e servizi contattando le aziende direttamente tramite le conversazioni e consentirà di partecipare ad una videochiamata anche se già in corso. Infine, si potranno silenziare i gruppi per sempre e non più solo fino a un anno.

Fonte : Affari Italiani