Il drone che vola per oltre 10 ore consecutive

Gli spagnoli di Quaternium hanno migliorato il proprio primato con un ibrido che, grazie ai 16 litri di carburante, è rimasto in volo per 614 minuti

I droni potrebbero essere, e in certi casi lo sono già stati, i mezzi ideali per recapitare medicinali e offrire una prima visione nelle situazioni di emergenza, come pure in grado di assicurare la sorveglianza di aree molto estese. Per la loro applicazione in tal senso su ampia scala bisogna superare la limitata autonomia che ne esaurisce la batteria nell’arco di poche decine di minuti e la soluzione, per ora, più efficace è affidarsi ai droni ibridi, che aggiungendo carburante alla via elettrica aprono diverse prospettive. L’esempio in tal senso è quanto fatto da Quaternium, quadricottero Hybrix 2.1 realizzato dall’omonima startup spagnola che nei giorni scorsi è rimasto in volo per oltre 10 ore.

Con una capacità di trasportare fino a 10 kg di carico o accessori, una velocità media di 50 km/h con un picco di 80 km/h e un peso di 13 kg, il drone è decollato alle 8:20 del mattino per atterrare alle 18:34, cioè 10 ore e 14 minuti dopo, grazie all’utilizzo di un serbatoio con 16 litri di carburante. Si tratta di un volo record su scala globale, che supera il precedente (8 ore e 10 minuti) firmato dallo stesso multirotore iberico.

Fonte : Wired