Liguria: la Riviera di Levante come un bellissimo sogno

Camogli – Un borgo di mare sorto intorno al porticciolo dove oggi attraccano i battelli turistici e i pescherecci. A Camogli il protagonista è il mare, sempre presente in qualsiasi attività ed evento. Si rimane incantati dalla bellezza delle facciate dipinte con colori pastello dei palazzi che chiudono la passeggiata a mare. Le spiagge sono attrezzate e in ciottoli, quelli che vengono usati anche per i tradizionali risseu in bianco e nero sui sagrati delle chiese: molto bello da vedere quello della Basilica di Santa Maria Assunta a Camogli. Il Castello della Dragonara è un antico castello sul mare, costruito sulle rocce a picco sul mare nel periodo delle invasioni saracene. A due passi il molo da cui partono i vaporetti per splendide gite sul mare. 

Portofino – E’ uno dei luoghi simbolo della Liguria e del turismo nel mediterraneo. Famoso nel mondo e tutto da vedere: ecco Portofino, borgo di mare costruito attorno a una baia, con le case alte e colorate addossate al porticciolo e alla celebre piazzetta. Qui il mare riflette i colori delle case, del cielo e della vegetazione e ospita gli yacht, i battelli e i traghetti che arrivano e ripartono. Tutto in un’armonia perfetta: questa è Portofino. Raggiungetela via mare con i battelli che partono frequentemente dalla passeggiata a mare di Rapallo e Santa Margherita Ligure, oppure da Camogli e Genova. Passeggiate per il borgo e fra le boutique delle grandi firme. Vi consigliamo un percorso pedonale che dalla celebre Piazzetta si inerpica a piedi verso il Castello Brown, con il suo parco immerso nel verde, fino al faro: da qui avrete un panorama indimenticabile della splendida baia. 

Santa Margherita – A “Santa” vi accolgono eleganti palazzi con splendidi trompe l’oeil e strade con ammirabili risseu fra le vie del centro, con numerose boutique di grandi firme. E’ una delle capitali del turismo e anche della gastronomia, grazie a un dono naturale, i gamberoni rossi di Santa Margherita, proposti in tutti i locali vista mare. L’accoglienza turistica fa parte della storia della città: numerosi gli alberghi di alto livello, adatti sia per vacanze che per l’organizzazione di convegni. Il porticciolo di Santa è a due passi dal centro ed accoglie barche da diporto, pescherecci e i battelli per splendide gite sul mare. Le spiagge sono attrezzate ed esiste anche una spiaggia libera per cani. Da visitare Villa Durazzo-Centurione due ville e un ampio parco seicentesco nel quale si trova un interessante giardino all’italiana con risseu, il Castello di Santa Margherita Ligure presso il lungomare (1550) e l’antica Abbazia della Cervara, complesso monastico del 1361 a strapiombo sul mare con splendidi giardini all’inglese, oggi di proprietà privata.

Rapallo – A Rapallo c’è tutto quello che vi può servire per una bella vacanza in Riviera. Il centro storico è attraversato dal caruggio (via Mazzini), parallelo al lungomare, con negozi. Il lungomare Vittorio Veneto è un’elegante passeggiata sotto l’ombra delle palme; a metà attraccano i battelli con i quali si raggiungono le altre località del Golfo. È un susseguirsi di dehor con bar, gelaterie, alberghi e ristoranti. Da visitare il Santuario di Montallegro, raggiungibile con una funivia, che offre ai visitatori una splendida vista sul Tigullio. Verso Zoagli, al termine del lungomare l’ex Convento delle Clarisse, oggi auditorium e l’edificio simbolo di Rapallo l’antico Castello sul Mare (1550). Ha due porticcioli con 900 posti barca. San Michele di Pagana è una frazione di Rapallo, una splendida insenatura naturale, in direzione Santa Margherita. Visitate il Museo del Merletto nella seicentesca Villa Tigullio ed assaggiate i cubeletti, tipici dolci alla marmellata. Vicino all’uscita autostradale di Rapallo si trova il Circolo Golf e Tennis di Rapallo, un campo a 18 buche fra i più quotati d’Italia, che sorge accanto ai ruderi di Valle Christi, antico monastero cistercense.

Sestri Levante –  Inserita in un incantevole contesto paesaggistico, con la penisola che divide i”due mari” della Baia del Silenzio e della Baia delle Favole, Sestri Levante è una delle capitali delle vacanze, ma anche città d’arte e di cultura. I primi motivi per cui vale la pena una gita a Sestri restano il mare e le spiagge di sabbia finissima, che fanno da cornice alle due baie. Mentre a Riva Trigoso, c’è una splendida spiaggia da cui partono tutti i giorni i pescatori e terra del tradizionale “leudo rivano”, barca a vela latina.
A Sestri si possono fare corsi di vela, windsurf, canoa, nuoto. Per gli appassionati di diving è possibile fare immersioni e scoprire i relitti affondati durante la seconda guerra mondiale a largo di Sestri. Ad Hans Christian Andersen, suo ospite e grande estimatore nell’Ottocento, Sestri Levante ha intitolato l’omonimo Premio letterario, che è valso a livello internazionale il prestigioso appellativo di “Città dei Bambini”. Se poi volete avventurarvi nel centro storico, sappiate che è bellissimo e pieno di occasioni per fare shopping, oltre che di ristorantini da conoscere. Sestri esisteva già ai tempi dei Romani e dunque possiede anche importanti monumenti e luoghi da visitare: il seicentesco Convento dei Cappuccini, la chiesa medievale di San Nicolò dell’Isola, i palazzi di Portobello. Da Sestri parte il bellissimo sentiero che conduce al promontorio di Punta Manara.

Levanto – Levanto non è solo la porta delle Cinque Terre. Ne è l’ideale complemento. Con il suo centro storico che pulsa di storia e di leggende, i suoi palazzi rinascimentali e le sue vie senza tempo. E poi mille profumi: quello del mare, che soffia da punta Mesco, quello di focaccia e di succulenti piatti di pesce che si spande per i caruggi, quello di funghi, basilico e more, di vino pregiato. Il consiglio è di passeggiare per via Garibaldi. La lunga strada pedonale, dove sono stati riportati alla luce gli antichi colori delle facciate. Il rosso tenue, il mattone, il giallo ocra, il verde ligure e poi i balconi dipinti e le caricature grottesche dell’inizio ‘500: tutto vi farà sognare. Una visita a Levanto non può prescindere da una passeggiata sul lungomare o sulla spiaggia, una delle più grandi della riviera di levante. D’inverno paradiso per i surfisti, d’estate appassionante abbraccio per chi ama il mare. Levanto è famosa anche per le serate concertistiche che si tengono a luglio e ad agosto, in piazza Cavour o sul sagrato della splendida chiesa di Sant’Andrea. Levanto, per finire, è anche una delle capitali del miglior vino della Liguria: una moderna e ben rifornita cantina vi guiderà all’assaggio del bianco “Lievantu” e del “Colline di Levanto”.

Per maggiori informazioni: www.lamialiguria.it 

Fonte : TgCom