L’Europa chiude per coronavirus: lockdown in Inghilterra, Portogallo e Austria

Redazione 31 ottobre 2020 21:40

Il premier britannico Boris Johnson ha annunciato oggi l’entrata in vigore da giovedì prossimo di un nuovo lockdown in tutta l’Inghilterra per cercare di frenare la seconda ondata di contagi da coronavirus. Le restrizioni saranno in vigore dal 5 ovembre al 2 dicembre. Scuole e università resteranno aperte. 

“Dovete stare a casa, potete uscire solo per ragioni specifiche, come studio e lavoro”, ha detto Johsnon in un’attesa conferenza stampa, cominciata quasi tre ore dopo il previsto. Negozi non essenziali, luoghi di divertimento saranno chiusi, così come pub, bar, ristoranti, escluso il takeaway e le consegne a domicilio. Le scuole non chiuderanno, ma la gente dovrà lavorare da casa. “Non sarà un lockdown totale come a marzo e aprile”, ha sottolineato Johnson, spiegando che le misure sono meno restrittive. Tuttavia “il messaggio di base è lo stesso: state a casa, proteggete il sistema sanitario, salvate vite”. Il premier ha assicurato che il sistema di sussidi per i lavoratori degli esercizi che dovranno chiudere durerà per tutto novembre e sarà esteso in dicembre.

Lockdown parziale in Portogallo

Anche il Portogallo entrerà il 4 novembre in un lockdown parziale che riguarderà il 70% della popolazione. Lo ha annunciato in conferenza stampa il primo ministro Antonio Costa, di fronte alla crescita dei contagi. Gli esercizi commerciali dovranno chiudere al più tardi alle 22.00 e le aziende dovranno ricorrere ad orari di lavoro scaglionati. Il premier ha spiegato che tutte le persone interessate dal lockdown saranno tenute a rispettare il “onfinamento domiciliare”, ma si potrà uscire di casa per andare a lavorare, dove lo smartworking non sia possibile, e per portare i figli a scuola. 

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

Nuove restrizioni anche in Austria

Mini lockdown in Austria. Il Premier Sebastian Kurz ha annunciato il provvedimento che entrerà in vigore martedì e si protrarrà fino alla fine di novembre. Le misure includono un coprifuoco, la chiusura di ristoranti, alberghi, istituzioni culturali e sportive.

Fonte : Today