Il palco resta vivo, I Teatri Reggio Emilia ripartono in streaming

In queste ore si stanno definendo alcuni eventi che saranno trasformati in progetti video. E si stanno mettendo a punto le prime dirette streaming: si parte il 6 novembre col progetto del Festival Aperto che vede il pianista Ciro Longobardi eseguire in prima italiana l’intero Catalogue d’oiseaux di Messiaen: un teatro vuoto e un pianista al centro della scena

Il teatro è chiuso (al pubblico) ma non fermo e prova, nel rispetto del Dpcm che ha bloccato l’accesso agli spettacoli, a reinventarsi in altri possibili modi.

In particolare, I Teatri Reggio Emilia stanno immaginando altre forme di fruizione dello spettacolo dal vivo. L’attività artistica è consentita e si cerca di utilizzarla dove è possibile “a porte chiuse”: per gli artisti stessi, per i lavoratori del teatro e per il pubblico. In queste ore si stanno definendo alcuni eventi in presenza che saranno trasformati in progetti video, mentre si stanno mettendo a punto le prime dirette streaming. Si parte nei giorni 6,7, 8 novembre con il progetto del Festival Aperto che vede il pianista Ciro Longobardi eseguire in prima italiana l’intero ” Catalogue d’oiseaux” di Messiaen: un teatro vuoto, un pianista al centro della scena, impegnato nell’esecuzione integrale  della musica ornitologica di Oliver Messiaen, un autentico monumento alla musica del XX secolo.

Stop cinema e teatri, Stefano Accorsi: “Dialoghiamo per una legge”

Il Festival Aperto proseguirà poi con “Contrappunti Lunari”: Emanuele Arciuli e Sonia Bergamasco venerdì 13 novembre, alle ore 20.30, in diretta streaming, proporranno una passeggiata poetica e musicale nei territori della modernità. Finalmente Domenica, che ha già sperimentato con successo nei giorni scorsi la formula, approda di nuovo in streaming il 15 novembre, con Emanuele Arciuli e Giordano Montecchi (su sito www.iteatri.re.it, canali Youtube e Facebook della Fondazione).

 

Le lezioni del ciclo di incontri Verso Sera, saranno trasmesse in diretta streaming nei giorni 2, 9, 12 e 16 novembre: i partecipanti iscritti riceveranno direttamente sulla propria posta elettronica il link per connettersi.

Gli streaming, che verranno trasmessi sul sito www.iteatri.re.it e sui canali social della Fondazione, sono realizzati in collaborazione con il Centro Interateneo Edunova dell’Università di Modena e Reggio Emilia.

La Fondazione I Teatri ha deciso, comunque, di rimborsare tutti gli spettacoli in presenza fino al 24 novembre. I biglietti che saranno rimborsati sono quelli dei seguenti spettacoli: Bibilolo (31 ottobre e 1 novembre Teatro Cavallerizza), Messiaen Oiseaux (6, 7, 8 novembre Palcoscenico del Teatro Valli), John De Leo Grande Abarasse Orchestra (7 novembre Teatro Ariosto), MM Contemporary Dance Company (10, 11 novembre Teatro Cavallerizza), Fondazione Nazionale della Danza Aterballetto (13 e 14 novembre), Contrappunti Lunari (13 novembre, Teatro Ariosto), Silvia Gribaudi (15 novembre, Teatro Cavallerizza), Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai (15 novembre Teatro Municipale Valli).  Annullato anche lo spettacolo Mk (31 ottobre e 1 novembre Teatro Ariosto) a ingresso libero. Per ottenere il rimborso degli spettacoli è necessario recarsi in biglietteria nei seguenti giorni e orari: martedì, mercoledì, giovedì, venerdì e sabato dalle 10 alle 12,30. Martedì, mercoledì, venerdì e sabato anche dalle 17 alle 19. Per ulteriori informazioni sulle modalità del rimborso ci si può mettere in contatto direttamente con il Teatro al numero 0522.458811 – centralino a selezione passante. I rimborsi saranno possibili entro e non oltre il giorno 14 novembre. Sono confermate invece, ad oggi, le visite guidate al Teatro Municipale Valli di sabato 31 ottobre e sabato 7, 14 e 21 novembre. Chi vuole rinunciare al rimborso e, in questo modo, aiutare il Teatro in questo momento difficile può inviare una mail a biglietteria@iteatri.re.it. La situazione è in costante divenire in questi giorni così difficili, eventuali aggiornamenti dell’ultim’ora saranno pubblicati sul sito e sui canali social della Fondazione I Teatri. Inoltre, nell’ambito della collaborazione tra Fondazione I Teatri e Palazzo Magnani, gli spettatori dei Teatri che hanno acquistato un biglietto per gli spettacoli annullati, da oggi e fino al 25 novembre, potranno entrare gratuitamente alle mostre “True Fictions. Fotografia visionaria dagli anni ’70 ad oggi” e “Atlanti, ritratti e altre storie” di Palazzo Magnani e Palazzo da Mosto, che al momento proseguono la loro attività. Per avere accesso alle mostre sarà necessario esibire il biglietto per uno degli spettacoli annullati dei Teatri, oppure il coupon sostitutivo ricevuto dalla biglietteria dei Teatri.

Fonte : Sky Tg24