Il Sei Nazioni torna in italia, domani gli azzurri sfidano l’Inghilterra all’Olimpico

smith franco gennaio2020Il Sei Nazioni di rugby torna in Italia per la sfida degli azzurri contro l’Inghilterra in programma domani allo Stadio Olimpico di Roma. Scelta la formazione che scenderà in campo domani nel secondo dei due recuperi del Guinness Sei Nazioni 2020, quinta ed ultima giornata del torneo.

Il Capo Allenatore della Nazionale Italiana Rugby, Franco Smith, opta per due i cambi tra i 23 giocatori a lista gara rispetto a sabato scorso. Torna a vestire la maglia numero 15 Matteo Minozzi – reduce dalla finale di Premiership con gli Wasps – che andrà a comporre il triangolo allargato con Edoardo Padovani – al rientro in azzurro con meta a Dublino nella trasferta di sabato scorso contro l’Irlanda – e Mattia Bellini. Al centro confermata la coppia Canna-Morisi – alla quinta volta consecutiva da titolare – e la mediana vista nella capitale irlandese con Violi e Garbisi, autore di 12 punti (tra cui una meta) all’esordio con la maglia dell’Italia.

Terza linea con Polledri, Steyn – che ha toccato quota 40 caps in azzurro nella scorsa partita – e Sebastian Negri. Quinta presenza da titolare in questo Sei Nazioni per Niccolò Cannone che sarà affiancato da Marco Lazzaroni. Prima linea di marchio Zebre con Zilocchi, capitan Bigi e Fischetti.

In panchina troveranno spazio Lucchesi – che ha esordito a Dublino – Ferrari, Ceccarelli, Sisi, Meyer, Mbandà, Palazzani – al rientro in maglia Azzurra – e Mori, reduce dal primo cap come il tallonatore toscano.

“In Irlanda si sono visti sprazzi del nostro gioco e qualcosa di positivo, ma siamo consapevoli che abbiamo tanto lavoro davanti a noi. Siamo una squadra giovane e che ha voglia di emergere. Proseguiamo nella nostra strada per costruire una identità precisa” ha dichiarato Smith.

Questa la formazione che scenderà in campo:

15 Matteo MINOZZI (London Wasps, 19 caps)*
14 Edoardo PADOVANI (Benetton Rugby, 24 caps)*
13 Luca MORISI (Benetton Rugby, 33 caps)*
12 Carlo CANNA (Zebre Rugby Club, 27 caps)
11 Mattia BELLINI (Zebre Rugby Club, 26 caps)
10 Paolo GARBISI (Benetton Rugby, 1 cap)*
9 Marcello VIOLI (Zebre Rugby Club, 16 caps)*
8 Jake POLLEDRI (Gloucester Rugby, 17 caps)
7 Braam STEYN (Benetton Rugby, 40 caps)
6 Sebastian NEGRI (Benetton Rugby, 26 caps)
5 Niccolò CANNONE (Benetton Rugby, 4 caps)*
4 Marco LAZZARONI (Benetton Rugby, 7 caps)*
3 Giosuè ZILOCCHI (Zebre Rugby Club, 6 caps)*
2 Luca BIGI (Zebre Rugby Club, 28 caps) – capitano
1 Danilo FISCHETTI (Zebre Rugby Club, 4 caps)*

A disposizione
16 Gianmarco LUCCHESI (Benetton Rugby, 1 cap)*
17 Simone FERRARI (Benetton Rugby, 30 caps)*
18 Pietro CECCARELLI (Brive, 10 caps)*
19 David SISI (Zebre Rugby Club, 10 caps)
20 Johan MEYER (Zebre Rugby Club 5 caps)
21 Maxime MBANDA’ (Zebre Rugby Club, 21 caps)*
22 Guglielmo PALAZZANI (Zebre Rugby Club, 39 caps)
23 Federico MORI (Kawasaki Robot Calvisano, 1 cap)*
*membro dell’Accademia FIR Ivan Francescato

Fonte : Coni