Black Panther, l’armatura rinforzata si deve a Black Widow: lo rivela un libro Marvel

Sono passati sei anni dall’ingresso di Chadwick Boseman nel MCU, e al debutto in Captain America: Civil War il suo Black Panther sfoggiava un’armatura di vibranio da far impallidire persino Iron Man. Nel successivo stand-alone del 2018, poi, il costume è ulteriormente migliorato da Shuri, sorella di T’Challa, e rende il re di Wakanda invincibile.

Un nuovo libro del canone Marvel Cinematic Universe, intitolato The Wakanda Files, rivela che il motivo dell’implementazione si deve a Natasha Romanoff. Prima degli eventi di Black Panther, infatti, T’Challa era stato a Berlino, combattendo contro Captain America e Bucky Barnes perché crede che quest’ultimo abbia ucciso suo padre T’Chaka. Se riesce ad avere la meglio sui due, viene però sopraffatto da Black Widow.

In The Wakanda Files veniamo a sapere, da un diario tenuto da Shuri, che T’Challa non è affatto contento della situazione, ed è per questo che corre ai ripari. “Mio fratello ha raccontato in molte occasioni quanto si è sentito frustrato per il fatto che il proiettile di Black Widow gli abbia impedito di seguire Rogers fino all’aeroporto di Berlino rivela Shuri. “La nuova nanotecnologia e l’esborso cinetico nella sua tuta dovrebbero impedire che il problema si ripeta.”

La nuova armatura di Black Panther, infatti, è in grado di assorbire l’energia cinetica e sfruttarla per un contrattacco.

Per altri approfondimenti, se non l’hai ancora fatto puoi dare un’occhiata al murale del Disneyland Resort dedicato a Chadwick Boseman.

Fonte : Everyeye